CINEMA Censura addio: Franceschini firma il decreto

CINEMA Censura addio: Franceschini firma il decreto.

CINEMA Censura addio. A sancirlo il Ministro della Cultura Dario Franceschini. Che ha annunciato come sia stato “definitivamente superato il sistema di controlli e interventi attraverso cui lo Stato poteva intervenire sulla libertà degli artisti“. Al suo posto, sarà istituita una Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche, con sede nella Direzione generale Cinema del Ministero. A lei il compito di controllare la validità delle scelte degli operatori. Spazzato via dal decreto, ai sensi della Legge Cinema, invece il divieto assoluto di uscita in sala, che non potrà più nemmeno essere condizionata da tagli e modifiche. La Commissione, con a capo il presidente emerito del Consiglio di Stato Alessandro Pajno, sarà composta da 49 elementi: tra loro, esperti nel settore cinematografico e negli aspetti pedagogico-educativi della tutela dei minori o nella comunicazione sociale. Presenti anche delegati delle associazioni dei genitori e della protezione animali.