Donna investita e uccisa sulle strisce davanti al cimitero

ostia
Ultimo aggiornamento:

Donna investita nel tragitto per il cimitero: le dinamiche

La donna investita stava andando a trovare in cimitero la figlia prematuramente scomparsa, quand’è stata travolta da un’auto e sbalzata sull’asfalto: un impatto terribile che non le ha lasciato scampo.

E’ successo alle 8.15 di giovedì 10 marzo, nei pressi del camposanto di Manziana in via dei Platani.

La donna investita è una pensionata ottantottenne del posto, Lina Cappelletti. L’anziana, vedova, ogni giorno si recava in cimitero per rendere visita alla figlia che aveva perduto e per tenere in ordine la sua tomba.

Mentre attraversava la strada in corrispondenza delle strisce pedonali, per cause che dovranno essere accertate dagli agenti della polizia municipale di Manziana, intervenuti per i rilievi, e dall’inchiesta della magistratura, un uomo sulla settantina, anche lui della zona, l’ha investita in pieno con la sua vettura: per fortuna, l’automobilista si è fermato a prestarle soccorso.

L’ottantottenne è stata trasportata d’urgenza in ambulanza dai sanitari del 118 in condizioni critiche all’ospedale di Bracciano ma, nonostante tutti i tentativi dei medici di salvarla, è deceduta poche ore dopo a causa dei troppo gravi politraumi.

Una volta ultimata l’autopsia, l’autorità giudiziaria darà il nulla osta e i congiunti della signora Lina potranno fissare i funerali, che si svolgeranno quindi a metà della prossima settimana.

Seguici su FB

Putin è gravemente malato?