Effetti della guerra, cibi e alimenti che potrebbero mancare nei supermercati

supermercati

Gli effetti della guerra non si fermeranno all’aumento del prezzo di alcuni beni: ne siamo stati testimoni con la crescita esponenziale del costo della benzina ma alcuni beni potrebbero venire a mancare e sparire dai supermercati. Sia a causa delle materie prime che arrivano dai quei Paesi sia per il rincaro energetico e della benzina e le conseguenti proteste, anche dei trasportatori.

Il settore sotto osservazione è quello dell’agroalimentare, infatti, le scorte di olio estratto dai semi di girasole potrebbero finire entro la fine del mese. Un problema che ricadrebbe su molti prodotti che vengono lavorati con l’olio di semi di girasole, tra cui biscotti, condimenti, conserve, sughi e in alcuni casi anche la pasta. Circa il 60% della produzione mondiale di olio di girasole arriva da Russia e Ucraina.

Ora la chiusura di porti come quelli di Odessa e Mariupol ha ovviamente stoppato gli scambi con l’Europa.

Seguici anche su FB

CARO BOLLETTE, COME RISPARMIARE SULLE BOLLETTE