Luca Sacchi, sentenza: Del Grosso condannato a 27 anni, 25 per Pirino e De Propris

Tribunale di Roma

Luca Sacchi, sentenza arrivata e condanna gli imputati per l’omicidio del personal trainer di 24 anni ucciso con un colpo di pistola il 23 ottobre del 2019. Valerio Del Grosso, colui che ha materialmente fatto partire il colpo che ha ucciso Luca Sacchi, è stato condannato a 27 anni di carcere, Paolo Pirino e Marcello De Propris sono stati invece condannati a 25 anni di reclusione. Il primo, Pirino, era con Del Grosso al momento dell’omicidio, mentre il secondo, De Propris, è il ragazzo che ha procurato ai due giovani l’arma con cui Sacchi è stato ucciso. Questa la decisione della prima corte d’Assise di Roma.

La fidanzata di Luca Sacchi, Anastasiya Kylemnyk è stata condannata a 3 anni per droga, mentre è stato assolto il padre di Marcello, Armando De Propris, il proprietario della pistola utilizzata per compiere il delitto.

Il padre di Luca, Alfonso Sacchi, ha espresso soddisfazione per il verdetto del giudice, che si è pronunciato sulle quattro sentenze: “Non c’è stato l’ergastolo ma 27 anni sono tanti. È stata fatta giustizia”.

Seguici anche su FB

Suicidio di massa: si lanciano dal settimo piano uno dopo l’altro