Omicron 2, tamponi: «Test rapidi inaffidabili, è troppo simile all’influenza»

Cannabis - Covid
Cannabis - Covid

Omicron 2, tamponi a rischio: l’ultima variante a diffondersi anche in Italia ha sintomi troppo simili a quelli dell’influenza e anche i tamponi rapidi li confondono, generando un numero consistente di falsi negativi. I sintomi di Omicron 2 sono praticamente identici a quelli dell’influenza: febbre alta, mal di gola, dolori muscolari. Tale sintomatologia è preoccupante perché rischia di sfuggire ai tamponi antigenici.

Molto spesso assistiamo a pazienti con sintomi da Covid-19 che risultano negativi al primo test rapido, ma che invece sono positivi dopo un secondo test effettuato circa due giorni dopo; sembrerebbe che, in media, 9 persone su 10 pensano di avere l’influenza e, pur non sapendolo, sono positivi al SARS-CoV-2, rischiando anche di contagiare amici, familiari e colleghi, anche in virtù dell’elevata trasmissibilità della nuova variante. Omicron 2 è più difficile da scovare nelle vie aeree ed essendo più in profondità, i tamponi devono essere fatti con cura e attenzione, altrimenti il problema dei falsi negativi è condannato a persistere.

Seguici anche su FB

Autobus dirottato e rapinato durante il servizio