Covid, sciolto Cts, Greco confessa: “Lockdown inutile, misure su scarse basi scientifiche”

covid, sciolto cts
covid, sciolto cts

Covid, sciolto Cts (Comitato tecnico scientifico) dopo la fine dello stato di emergenza. È stato pronto e repentino il commento di Donato Greco, ex membro del Cts: “Lockdown inutile, misure su scarse basi scientifiche”. Infatti, Greco, interpellato sulle difficoltà incontrate in questi due anni di pandemia, ha risposto: “Certamente la difficoltà è stata quella di dover applicare misure la cui dimostrazione scientifica di efficacia era debole, mentre invece i costi sociali ed economici erano certi. Un esempio? Qualunque chiusura, a partire dalle scuole e fino alle limitazioni al commercio: sono misure di mitigazione che hanno un effetto sul contenimento dell’epidemia ma che certamente non riescono a contrastare la diffusione del virus”.

In maniera provocatoria ha poi aggiunto: “Come poi si è visto, di fatto anche l’isolamento più crudo del marzo 2020 non ha sortito alcun effetto di contenimento dell’epidemia”. Greco ha dunque messo in dubbio l’utilità del primo, durissimo, lockdown, che messo in ginocchio la popolazione, non solo dal punto di vista economico ma anche, e soprattutto, dal punto di vista psicologico.

Covid, sciolto Cts, il commento di Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha commentato sui social: “Ascoltate le gravissime ammissioni di un ex membro del CTS. Chi ripagherà i cittadini e le attività per tutto ciò?!”.

Greco, in maniera quasi provvidenziale, ha concluso la suo intervista affermando: “una cosa è certa: non è finita qui”.

Seguici anche su FB

L’antenato del calcio fiorentino a Roma, il 24 aprile