Ravenna, 16enne si uccide buttandosi sotto il treno. La scuola: “Qualcosa è mancato da parte nostra”

Rissa tra ragazzini

Ravenna, una tragedia che lascia senza parole: un ragazzino di 16 anni, Simone, studente dell’ITIS Nullo Baldini di Ravenna, si è tolto la vita, travolto da un treno. I fatti sono avvenuti qualche giorno fa, i docenti, gli studenti ed i genitori sono ancora sotto choc per l’accaduto.

Cronaca: i fatti a Ravenna

“Quello che è accaduto è purtroppo quello che non doveva assolutamente accadere, in nessun modo, a nessuna condizione” ha esclamato il Dirigente scolastico, secondo il quale “qualcosa è mancato, anche da parte nostra, in termini di comprensione delle parole, degli sguardi, dei segni. Certo non siamo superuomini o maghi che tutto sanno, tutto capiscono o in grado di prevedere anche quello che si nasconde dietro l’angolo.

Ma il gesto di questo ragazzo ci deve porre in maggiore allarme, ci deve spronare ad ancora maggiore cura dei nostri ragazzi, oltre che di tutti noi. E deve anche spingere i ragazzi, i nostri studenti, a restare più uniti, a confidarsi con noi, a casa, fra di loro, per cercare di comprendersi, di sentirsi vicini, al di là delle immagini leggere che di loro stessi a volte vogliono dare. Anche in questo caso è impensabile, impossibile capire o prevedere tutto, ma possiamo provare a migliorare ed essere insieme più forti”.

Così ha concluso.

Seguici anche su FB

Formula 1, dove vedere il GP Australiano in TV