Teatro Potlach di Fara in Sabina “MADE IN ILVA” il 23 aprile 2022

teatro potlach
teatro potlach

Teatro Potlach, lo spettacolo MADE IN ILVA degli Instabili Vaganti torna in scena in Italia, a dieci anni dal debutto e dopo aver raccolto premi e riconoscimenti in tutto il mondo, con una data unica. Sabato 23 aprile 2022 (ore 21.00) lo spettacolo verrà presentato al Teatro Potlach di Fara in Sabina (Rieti) nella Stagione di Teatro Contemporaneo per poi circuitare nuovamente all’estero, in India, dove sarà presentato in diversi Festival internazionali.

MADE IN ILVA, la cui drammaturgia è stata curata dalla stessa Dorno combinando testi originali di sua composizione, interviste agli operai dell’acciaieria tarantina e citazioni dai testi poetici di Luigi Di Ruscio e Peter Schneider, è stato portato in scena – a oggi – in più di 15 paesi con oltre 200 repliche ed è stato tradotto in tre lingue.

A marzo di quest’anno è stato portato in scena per la prima volta in anche nella sua versione in lingua francese in Tunisia. Lo spettacolo di impegno civile, che vede in scena la stessa regista Anna Dora Dorno e il performer Nicola Pianzola, con le musiche originali di Riccardo Nanni, vanta una circuitazione internazionale decennale e numerosi riconoscimenti mondiali tra cui: la nomination ai Total Theatre Awards al Festival di Edimburgo nel 2014, il Premio al Miglior Spettacolo Straniero al 16° IIFUT International Iranian Festival of University (2013), il premio Teatro di Vita al Festival di teatro civile Cassino OFF (2014), il Premio della Giuria al FITIC in Romania (2016).

Lo spettacolo, definito dalla critica un esempio di biomeccanica contemporanea, trae ispirazione dal diario di un operaio dell’ILVA e dalle esperienze personali della regista di origine tarantina. La trasposizione artistica fa riferimento alla vicenda reale dell’acciaieria più grande d’Europa che condiziona ancora oggi la vita dell’intera città di Taranto e dei suoi lavoratori, intrappolati tra il desiderio di fuggire dalla gabbia d’acciaio incandescente e la necessità di lavorare per la sopravvivenza quotidiana.

Lo spettacolo è il frutto di un accurato lavoro di ricerca e di sperimentazione fisica e vocale che esprime in modo poetico ed estremamente fisico una critica al sistema alienante della produzione industriale contemporanea. L’attore spinge il proprio corpo all’estremo attraverso funamboliche sospensioni, per reagire al processo di “brutalizzazione”, compiendo azioni acrobatiche e ripetitive in strutture metalliche e interagendo continuamente con suoni ossessivi in cui le note si intrecciano col canto di una voce femminile che gli ordina “Lavora! Produci! Agisci! Crea!”.

Un dramma che esprime il desiderio di evadere dalla gabbia generata dalla società dei consumi. Il duo artistico multidisciplinare Instabili Vaganti nasce nel 2004 per volontà della regista, performer e artista visiva Anna Dora Dorno e del performer, drammaturgo e film maker Nicola Pianzola e si contraddistingue per l’impegno civile e la ricerca artistica, l’innovazione nel teatro fisico, la sperimentazione nelle arti visive, performative e multimediali, nonché per la propria circuitazione mondiale.

Instabili Vaganti ha presentato le sue produzioni e progetti in oltre venti paesi tra Americhe, Asia, Medio Oriente ed Europa, traducendo le proprie opere in tre lingue e collezionando numerosi premi nazionali e internazionali.

  • MADE IN LVA
  • Teatro Potlach
  • 23 aprile 2022, ore 21:00
  • Via Santa Maria in Castello 10
  • Fara in Sabina (RI)
  • Prenotazione obbligatoria via sms o WhatsApp al 351.7954176.

Seguici anche su FB

Fake news scientifiche