Anomalie 2022, sperimentazione in periferia dal 9 al 19 giugno 2022

anomalie
anomalie

Anomalie 2022 torna per il 16° anno, un evento che illumina le periferie con equilibrismi, danze aeree, clownerie, giocoleria, ma anche teatro sperimentale, opere multimediali ed improvvisazioni musicali. Oltre sessanta artisti, tre spettacoli al giorno per undici giorni renderanno il parco delle Canapiglie un’anomala piazza dedicata allo spettacolo, alla cultura ed alla formazione.

Lo scopo di Anomalie è quello di reinterpretare la periferia metropolitana attraverso l’innovazione e lo scambio intergenerazionale a dimostrazione di come il messaggio delle arti possa migliorarne la qualità della vita dei territori ed aumentare il benessere individuale, in una commistione fra un grande evento ed una festa di quartiere.

Il pomeriggio è dedicato ai workshop di nuovo circo per i più piccoli (4 – 14 anni) a cura di Hangar delle Arti e il laboratorio dedicato alla canzone popolare romanesca di Alessandra Magrini, che permetterà l’esibizione di tutto il pubblico. Entrambi porteranno alla creazione di un’opera corale e originale creata e adattata per il luogo ospite.

Lezioni spettacolo e performance al tramonto anticipano gli spettacoli serali delle ore 21, tutto destinato ad un pubblico eterogeneo, da 0 a 99 anni.  Ideato e promosso dal Kollatino Underground in collaborazione con 238 Hangar delle Arti, Artinconnessione Nuova e la Scuola Popolare di Musica del Testaccio, per la direzione artistica di Alberto Longo (nuovo circo), Chiara Crupi (teatro) e Mauro Verrone (musica).

Alberto Longo, direttore dell’Hangar delle arti, ha affidato l’apertura del festival a Nicola Danesi De Luca in Cocò Clown e Grazia Palermo in Cerchi in testa con uno spettacolo tecnico di circo, giocoleria e danza.

In programma di Anomalie due spettacoli al giorno, fra i quali spiccano la presenza di Costanza Bernotti e Shay Wapniaz in One eye jack che ci condurranno in una dimensione metafisica, un mix esaltante di trapezio, acrobatica  ed equilibrismo. A strabiliare il pubblico la performance di giocoleria di Daniela Cardellini, lo spettacolo di nuovo circo di Humberto Jimenez Rios.

In programma anche  clownerie, giocolerie e equilibrismi: Donatella Morabito in Bon Bon Rouge, Maurizio Bellardini in Fantasticherie cose copiate, Sofia Massari in Messinpentola, Lorenzo Ritondale in Peace & Juggling, Andrea Scarimbolo in Giallo Celeste Fuxia Show, Lucignolo Paolo Mele in Spyral 2.0 – Herakleitos, Cesar Julio Ortega in Relatos Fantasticos, Luisanna Vespa in Corda Molle, la Compagnia Typestac in Belle et Poubelle, oltre agli spettacoli organizzati dalla Scuola Romana di Circo e il concerto dei ragazzi del centro diurno Argolab Il Mosaico.

In Anomalie, anche quest’anno il teatro è protagonista nella sua espressione più popolare e nella piena integrazione con il pubblico. ScenikAttiva, composta da Alessandra Magrini e Antonio Carboni, proporrà il workshop di Teatro e Canzone Romanesca che si concluderà con lo spettacolo finale Scanzonata per la Pace. La kermesse si conclude con Goldrake, il Gran Galà di Circo, a cura del collettivo Hangar delle Arti composto da 16 artisti provenienti da tutto il mondo, per la regia di Alberto Longo.

Dopo il successo ricevuto, Anomalie torna e con essa tornano le opere multimediali del format Visioni a cura del collettivo artistico Margine Operativo coordinato da Alessandra Ferraro e Pako Graziani.

Seguici anche su FB

Roma, war dreams