Referendum 2022, quorum a rischio. Salvini: “è mancata l’informazione dei media!”

racconti nella rete

Referendum 2022, quorum a rischio, dunque i cinque quesiti referendari che rischiano di non trovare la loro giusta risposta. A poche ore dall’apertura delle urne infatti la percezione che grava sulla consultazione è che la fatidica soglia del 50% più uno degli aventi diritto al voto, necessaria per la validità, possa non essere raggiunta. O almeno questo è quello che temono Lega e Radicali, promotori dei quesiti.

Un rischio concreto, in realtà, segnalato da più parti e temuto nonostante la concomitanza delle elezioni amministrative in 971 Comuni. Chi negli anni si è dato il compito di promuovere quesiti da sottoporre al vaglio dei cittadini sa bene che il rischio quorum è sempre dietro l’angolo. Matteo Salvini ha dichiarato che il silenzio dei media insieme a quello istituzionale, in caso di mancata risposta popolare al referendum, sarebbe colpevole. L’informazione insomma sarebbe mancata, pensa il leader della Lega.

Seguici anche su FB

Roma, premio Calipso