ROMA UGL Polizia Locale contro il “no” al taser: “Scelta politica”

ROMA UGL Polizia Locale della Capitale si scaglia contro la decisione del Campidoglio di non equipaggiare il corpo dei Vigili della Capitale con i dissuasori elettrici noti come ‘taser’.

ROMA UGL Polizia Locale contro il Campidoglio, reo di non voler procedere ad equipaggiare il Corpo di Vigili Urbani della Capitale dei dissuasori elettrici, i cosiddetti ‘taser‘. Il coordinatore della Ugl Polizia Locale, Marco Milani, ha così commentato: “I dati statistici riportano che i ricoveri al pronto soccorso di appartenenti alle forze dell’ordine vittime di aggressioni nell’esercizio delle loro funzioni superano abbondantemente i 300 casi l’anno. Certe decisioni su cosa sia meglio per tutelare chi presta il proprio servizio in strada, andrebbero prese da specialisti del settore e non certo da burocrati, influenzati da scelte politiche“.

LE PAROLE DEL SEGRETARIO PROVINCIALE FABRIZI

Anche il segretario provinciale Ugl Sergio Fabrizi ha commentato la vicenda: “Dopo il sindaco di Milano anche Roma sembra volersi sottrarre a una sperimentazione che riguarda un utile strumento di tutela in dotazione alle più svariate forze di Polizia del mondo. L’impressione è che si sia in presenza di un tentativo di battaglia politica sul decreto sicurezza voluto dal ministro Salvini. Un gioco politico insomma, purtroppo giocato sulla pelle di chi quotidianamente rischia la propria vita in strada. Urge una legge di riforma nazionale, che impedisca ai sindaci di ‘personalizzare’ le Polizie locali d’Italia, fino in alcuni casi a snaturare i loro compiti e ruoli“.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

INTANTO RAGGI VUOLE UNA ROMA “PLASTIC FREE”>>>LEGGI QUI

Ti potrebbe interessare