Seguici sui Social
PUBBLICITA


Cronaca

ROMA Controlli anti spaccio della Polizia: sequestrati kg di ‘roba’

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


anti della Polizia: sequestrati kg di ‘roba’.

ROMA Controlli anti spaccio della Polizia in varie zone della città. In azione gli agenti del commissariato Celio, che, coadiuvati dai colleghi di Trevi, hanno effettuato appostamenti ed osservazioni presso lo stallo della stazione Tiburtina. In manette è così finito O.A., cittadino nigeriano 21enne. In suo possesso è stato rinvenuto, nascosto in una borsa in tela blu, 1.036 kg di marijuana.    

In Piazza Ragusa, invece, durante un controllo, è stato arrestato dagli Agenti del Commissariato di P.S. San Giovanni S.D., un italiano di 29 anni. E’ accusato di produzione, traffico e detenzione di sostanza stupefacente. In suo possesso, l’uomo aveva 21 dosi di cocaina, del peso lordo complessivo di gr. 5.94. Altri gr. 74.8 della medesima sostanza e circa 5 gr. di mannite sono stati invece rinvenuti e sequestrati presso la sua abitazione.

E passiamo al parco Colle Oppio, dove gli agenti del Commissariato Viminale hanno tratto in arresto, per spaccio di stupefacenti, J.M., africano di 30 anni. I poliziotti lo hanno pizzicato durante alcuni servizi di osservazione, all’interno del Parco, di incontri finalizzati alla cessione di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato colto in flagranza di reato, con gr. 2,07 lordi di marijuana e 10,00 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio.

Altro fermo in via Giolitti, angolo via Mamiani, ad opera degli uomini del Commissariato di P.S. “Esquilino”. In manette è finito K.O., 34enne anche lui africano, accusato di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina e resistenza a P. U. Gli agenti lo hanno fermato durante un controllo anti spaccio nei pressi del Mercato Esquilino, fiorente piazza di spaccio molto frequentata da tossici. Notato aggirarsi in zona con fare sospetto, è stato alla fine fermato in un supermercato, dove si era rifugiato per sottrarsi ai controlli. Una volta fuori dall’esercizio, l’uomo ha provato a resistere attivamente agli Agenti, espellendo inoltre dalla bocca, forse nel tentativo di disfarsene, un involucro con 15,7 gr. di eroina. Insieme alla sostanza, il 34enne aveva anche euro 120,00, probabile provento dell’attività illecita.

Il Quartiere Laurentino 38 è stato invece teatro di un’operazione di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanza stupefacente. In arresto, ad opera degli uomini del Commissariato “ Esposizione”, è finito un italiano di 47 anni, B. A.,  accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana. In suo possesso gli agenti hanno rinvenuto euro 390,00 e di 4,80 gr di hashish. Nella sua abitazione sono stati invece rinvenuti 47,9 grammi di hashish e 14,20 grammi di una sostanza vegetale di colore verde essiccata.

Manette ai polsi, in via Gino Nais, ad opera del personale del Commissariato Prati, per un Italiano di 43 anni, B. A., per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In possesso l’uomo aveva gr. 0,3 di hashish, mentre circa gr. 500 di marijuana e gr. 6 di cocaina erano nella sua abitazione.

Durante un appostamento in via Floridiana, invece, è stato arrestato, per lo stesso reato, un uomo di 43 anni, B. A.. In suo possesso sono stati rinvenuti 32 gr. lordi di marijuana e circa 6 gr. di cocaina, nascosti in una custodia per occhiali. Presso l’abitazione dell’uomo sono stati trovati 9 involucri con 471 gr. di marijuana.

Controlli in viale Paolo Ferdinando Quaglia, Casilino, hanno portato all’arresto, da parte degli Agenti del Reparto Volanti hanno arrestato un ragazzo di 18 anni, M. C.. Accusato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, in suo possesso aveva 100 gr. di hashish.

Stessa sorte per un 41enne romano, che gli stessi agenti del Casilino hanno trovato in via di Torrenova con 100 grammi di hashish, suddivisa in due involucri, e denaro contante.

Intervenuti per sedare una lite in Circonvallazione Nomentana tra un uomo ed una donna, gli agenti del commissariato San Lorenzo e Sant’Ippolito, arrivati all’interno dell’appartamento, hanno percepito un forte odore di marijuana. Perquisito l’immobile, i poliziotti hanno scoperto 17 grammi di marijuana , un bilancino di precisione e 280 euro in contanti. R.LF. 25 anni, originario di Foggia è stato arrestato. 

Ieri, infine, gli agenti del Commissariato Torpignattara hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio, A.L., pregiudicato romano di 45 anni agli domiciliari. I poliziotti gli avevano appena notificato un decreto di scarcerazione quando lo hanno trovato in possesso di 0,4 di hashish e 0,4 di metanfetamina e di un bilancino si precisione. 

INTANTO APPELLO DI MATTARELLA SUL CORONAVIRUS 

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

ROMA – Si rifiuta di dar loro del denaro: zio aggredito violentemente dai nipoti

Avatar

Pubblicato

il



– Un uomo è stato aggredito dai propri nipoti dopo essersi rifiutato di dar loro 400 euro

I fatti si sono consumati nel tardo pomeriggio di ieri nei pressi di via Principe Umberto, nel quartiere Esquilino: dopo aver tentato di rubargli 400 euro due giovani hanno aggredito, insieme ad altre due persone, lo zio che si era rifiutato di prestarsi all’estorsione. Giunti sul posto, gli agenti di polizia del commissariato Viminale e Trastevere hanno trovato l’uomo per terra, sul marciapiede, che ha riferito di essere stato aggredito da quattro soggetti, tra cui i suoi due nipoti. Lo zio è stato colpito all’addome e in altre parti del corpo con calci e pugni, e alla testa con il manico di un coltello da cucina. Gli agenti si sono dunque recati presso l’abitazione dei nipoti (rifugiatisi in casa dopo l’aggressione), dove hanno rinvenuto il coltello descritto dalla vittima, medicata dal personale del 118. I due sono stati condotti in commissariato e tratti in arresto per rapina aggravata in concorso e lesioni personali. Sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’udienza di convalida. Allo stato attuale, sono in corso gli accertamenti per risalire all’identità dei due complici.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA