ROMA Finti casting per abusare delle aspiranti attrici

Finti casting per abusare delle aspiranti attrici. I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli hanno arrestato, su disposizione del gip di Roma, un uomo di circa 40 anni ritenuto responsabile di episodi di violenza sessuale ai danni di otto giovani ragazze.

Il provvedimento parte da un’indagine condotta dai militari, tra febbraio e luglio 2020, a seguito di diverse denunce di giovani donne aspiranti attrici vittime di atti di violenza a sfondo sessuale perpetrati nel corso di finti casting per la realizzazione di film. Durante i provini le vittime erano invitate a un primo incontro organizzato presso ‘uffici’ presi in affitto. L’indagato poi organizzava un secondo incontro, senza indicare alle vittime l’indirizzo preciso del luogo di appuntamento, bensì fissandolo nei pressi di fermate della metropolitana. Per la maggior parte a piazza Annibaliano e piazza Bologna dove poi prelevava le sue vittime accompagnandole in appartamenti dove poi abusava di loro. Quindi sottoponeva alle ragazze parti di un copione di film. Chiedeva loro di interpretare con lui la parte approfittando della situazione per compiere atti sessuali contro la loro volontà. In alcuni casi non ha esitato a chiudere la vittima nell’appartamento. In un episodio ha compiuto una violenza sessuale completa ai danni di una giovane. Le vittime, come dimostrano le numerose denunce presentate, sono tutte giovani in cerca di lavoro nel mondo il cinema e dello spettacolo.

CONTROLLI STRAORDINARI DELLA POLIZIA NEI QUARTIERI DELL’EUR E COLOMBO