Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Ultime Notizie Roma


PUBBLICITA

“Niente minigonne, senza banchi ai prof cade l’occhio»: la protesta delle studentesse

Liceo Socrate niente minigonne

I ritardi nelle consegne dei nuovi arredi scolastici anti-Covid sembrano aver creato un nuovo surreale problema: nel mirino l’abbigliamento delle studentesse di un liceo romano

Ha suscitato non poche polemiche il suggerimento dato dalla vicepreside del liceo romano Socrate a una studentessa dell’ultimo anno. “La vicepreside – racconta una rappresentante d’istituto – ha detto a una nostra compagna che non doveva vestirsi in quel modo, con la gonna corta, perché a qualche professore poteva cadere l’occhio”. E avrebbe poi aggiunto: “I banchi non sono ancora arrivati e sedute sulle sedie si vede troppo”. Non si è fatta attendere la risposta delle studentesse del liceo situato a Roma, in zona Garbatella, attraverso l’intervento delle ragazze del collettivo Ribalta femminista, organo fondato per parlare delle discriminazioni alle quali spesso le giovani donne sono, loro malgrado, sottoposte. Ieri infatti è stato appeso un cartello fuori dalla classe su cui era scritto “Non è colpa nostra se cade l’occhio“, citando le parole della vicepreside, e un appello destinato aisocial: “I nostri corpi non possono essere oggettificati: domani siete tutte e tutti invitati a venire a scuola con una gonna, ci vestiamo come vogliamo“. Il ministro Azzolina intanto ha chiesto una relazione urgente alla scuola per ottenere maggiori informazioni sull’accaduto.

Annuncio. Scorrere per continuare la lettura.

Ti potrebbe interessare