Patrimoniale per aiutare i giovani: la proposta di Letta che piace a Zingaretti

vaccino obbligatorio letta

Il segretario Pd traccia la via: Letta vuole introdurre una patrimoniale cosiddetta soft che vada a tassare i grandi patrimoni. La proposta piace al Presidente della Regione Lazio Zingaretti ma Draghi frena.

L’obiettivo è quello di aumentare l’aliquota sulla successione di grandi patrimoni (a partire dai 5 milioni di euro) per ottenere un cuscinetto di liquidità per tutti quei giovani che con il Covid hanno visto peggiorare le proprie condizioni economiche. Una proposta che non piace a tutti, nemmeno alla sinistra stessa, ma che Zingaretti sembra aver approvato: “L’idea di Letta è buona. Si ridistribuisce ricchezza ai giovani, coloro che pagheranno di più la crisi e i nostri debiti”.

Visualizza immagine di origine
Letta e Zingaretti approvano l’idea della patrimoniale

DRAGHI DICE NO

Il Presidente del Consiglio però sembra non essere dello stesso avviso e blocca gli entusiasmi del Pd: “Non è il momento di togliere dei soldi agli italiani ma di darli”. Parole eloquenti e tombali su una proposta che sembra essere naufragata già prima di nascere.

IL LAZIO VERSO LA ZONA BIANCA