Molestie al Duomo – Le ragazze : “La polizia ci vedeva, ma non ha fatto nulla”

Molestie al Duomo, le due ragazze tedesche aggredite a Milano nella notte di Capodanno interrogate hanno rilasciato dettagli raccapriccianti

Molestie al Duomo
Molestie al Duomo

Molestie al Duomo, le due ragazze tedesche aggredite a Milano nella notte di Capodanno più una vittima, una ragazza di 19 anni chiedono giustizia. Quella che doveva essere una notte di festa si è trasformata in attimi di terrore.

Molestie al Duomo
Molestie al Duomo

MOLESTIE AL DUOMO – IL RACCONTO DELLE RAGAZZE

Molestie al Duomo. Salgono a 5 per ora gli aggressori di Capodanno, ma il numero è destinato a salire. Le 2 ragazze tedesche hanno raccontato dei dettagli raccapriccianti (fonte TgCom24) : “Pensavamo di divertirci e invece a un certo punto siamo state circondate da un gruppo di persone. Parlavano tutti in arabo e ci spingevano, a un certo punto sono caduta per terra e continuavano a metterci le mani addosso. Non potevamo scappare. Piangevamo e urlavamo aiuto ma nessuno ci ha aiutate. Avevamo 30 persone attorno che ci toccavano dappertutto. Abbiamo provato a respingerli. La mia amica li ha colpiti e dato schiaffi, ma loro ridevano e hanno continuato a molestarci, avevo 15 mani addosso. La polizia ci vedeva e non ha fatto nulla, non so dire perché, è stato scioccante perché non possono non averci viste“.

Molestie al Duomo
Molestie al Duomo

MULTA OBBLIGO VACCINALE – MAURIZI TUONA