Ragazzo ucciso al Tuscolano, fermato il presunto assassino

Ragazzo ucciso al Tuscolano, il responsabile potrebbe avere un nome e un cognome. Si tratterebbe di un giovane di 24 anni, arrestato con l’accusa di omicidio. Il fatto, lo ricordiamo, è avvenuto in via Publio Rutilio Rufo, nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi. L’assassino, che ha inferto alla schiena del ragazzo le numerose coltellate che gli sono state fatali, è riuscito a restare uccel di bosco solo 5 giorni. Le indagini, coordinate dal pm Edoardo De Santis, hanno infatti condotto al suo fermo. Che il gip ha poi provveduto a convalidare, disponendo il trasferimento in carcere del 24enne a scopo di custodia cautelare.

RAGAZZO UCCISO AL TUSCOLANO, ALL’ORIGINE UN DISSIDIO?

Una volta fermato, il giovane si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere. Di fronte al giudice avrebbe tuttavia ammesso un dissidio avuto con la vittima qualche giorno prima del delitto. Che si sarebbe consumato nei pressi dell’abitazione dell’ucciso, che in quel momento stava rientrando dal lavoro. Accorsi sul posto, i sanitari avevano provato a salvargli la vita, purtroppo senza successo. A chiamarli era stato un passante, accortosi del corpo riverso in strada. L’uomo, come lui stesso ha raccontato, avrebbe visto due persone fuggire a piedi verso via Tuscolana. E una di esse sarebbe proprio il 24enne fermato.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE