MACCARESE In fiamme l’oleodotto: disagi sulla A12 Roma-Civitavecchia.

MACCARESE In fiamme l’oleodotto. Un violento incendio è infatti scoppiato nella serata di ieri all’interno dell’impianto, facendo temere il rischio di un disastro ambientale. A causare il rogo probabilmente un tentato furto di benzina nei pressi del casello della A12 Roma-Civitavecchia. Quest’ultima, per non intralciare le operazioni di spegnimento, è stata chiusa in un senso da polizia e carabinieri, giunti sul posto insieme a numerose squadre dei vigili del fuoco. Per lo stesso motivo, è stata interdetta al traffico anche l’adiacente via Salvatore Ottolenghi.

Dopo lo spegnimento dell’incendio, avvenuto con l’ausilio del nucleo NBCR e del carro schiuma, i Vigili del Fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area. Particolare attenzione è stata rivolta alle condotte dell’oleodotto, di proprietà Eni, che, attraverso la rotta Civitavecchia-Pantano, riforniscono l’aeroporto Leonardo da Vinci di benzina avio (Avgas), il combustibile per aeromobili.

Un episodio simile si era già verificato il 5 febbraio di due anni fa, senza però sversamento di materiale inquinante. Anche oggi la viabilità subirà dei disagi. In particolare, se ci si dirige verso Nord Civitavecchia, si dovrà percorrere la ss1 Aurelia e scegliere l’entrata in autostrada da Torrimpietra o da Maccarese-Fregene.

LEGGI ANCHE L’ABITO INDOSSATO DALLA RAGGI

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare