ROMA Impicca cane ad un albero: scatta la denuncia

impicca cane ad albero

ROMA Un episodio sgradevole per crudeltà e violenza è accaduto in un parco nel quartiere di San Basilio. Un uomo impicca il proprio cane ad un albero fino ad ucciderlo. Per lui scatta la denuncia.

ROMA Episodio deplorevole ieri a Casal de’ Pazzi, nel Parco dell’Aniene, periferia nord-est di Roma: un uomo, 65enne originario di Oristano, impicca un cane ad un albero fino ad ucciderlo. Il povero animale è stato impiccato ad un albero a sei metri di altezza. Un agente della polizia penitenziaria ha notato la scena ed è intervenuto venendo minacciato da questo personaggio con una motosega. L’uomo è poi fuggito in auto, mentre due donne complici avrebbero cercato di impedire di far prendere il numero di targa. Rintracciato, è stato denunciato per uccisione di animali, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Le due donne, invece, per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e favoreggiamento.

OIPA SPORGE DENUNCIA

L’OIPA, Onlus Internazionale Protezione Anmali, ha sporto denuncia: “Una sofferenza inaudita subita da un essere senziente che non si può accettare e che chiede giustizia. Per questo procederemo in sede giudiziaria – ha dichiarato Massimo Comparotto, presidente dell’Oipa Italia. “Le pene previste dalla nostra legislazione per tali reati sono troppo lievi, lo ripetiamo da tempo. Occorre una tutela più incisiva per gli animali, che ancora non ricevono una copertura legislativa diretta non essendo loro riconosciuta soggettività giuridica. Auspichiamo un inasprimento per le pene riguardanti il maltrattamento e l’uccisione di animali, anzitutto per l’esigenza di una loro piena tutela, ma anche perché studi scientifici attestano la correlazione tra la crudeltà sugli animali e la più generale pericolosità sociale di chi la commette“.