OSTIA Moglie viene aggredita dal marito
OSTIA Moglie viene aggredita dal marito

Controlli a raffica dei carabinieri: arresti e denunce

Proseguono i controlli dei Carabinieri per la prevenzione e la repressione dei reati in genere.

Nelle ultime ore, nell’ambito dei servizi per il monitoraggio della cosiddetta movida, rafforzati anche i controlli anti Covid e, con la collaborazione dei militari dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio, il controllo di numerosi esercizi pubblici e molteplici stabilimenti balneari. Rilevata qualche inottemperanza alle attuali disposizioni per il contenimento dell’emergenza epidemiologica e in materia alimentare. Nel corso delle operazioni una persona è finita in manette e due denunciate.

I Carabinieri di Ostia hanno arrestato su disposizione del Tribunale di Sorveglianza di Roma un pregiudicato quarantatreenne. L’uomo, agli arresti domiciliari per reati contro la persona e il patrimonio, fermato ed arrestato dagli stessi Carabinieri. I militari lo hanno sorpreso mentre si trovava a passeggio in strada senza alcuna autorizzazione. Il magistrato, valutato l’accaduto e ritenendo insufficiente la misura comminata al malfattore, ne ha disposto l’immediato trasferimento presso il carcere di Roma Rebibbia. Sempre a Ostia i Carabinieri, impegnati in un controllo notturno della circolazione in viale della Marina, hanno fermato una coppia a bordo di una vettura. Il comportamento nervoso dei due, entrambi residenti in Abruzzo, ha insospettito i militari che hanno deciso di approfondirne il controllo.

Nell’auto i militari hanno trovato due coltelli a serramanico multiuso, una tenaglia e un giravite. Tutti materiali di cui la coppia non ha saputo giustificare il possesso. Gli oggetti rinvenuti sono finiti sotto sequestro. I due denunciati per “possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli” e “porto abusivo di oggetti atti a offendere”. Per quanto riguarda i controlli anti Covid i militari hanno rilevato cinque violazioni amministrative ad altrettanti esercizi pubblici. Carenza delle norme igieniche e inottemperanze dettate dall’attuale normativa anti-contagio i motivi. Denunciati sia due titolari responsabili di attività di vendita di generi alimentari per aver somministrato bevande alcoliche ben oltre le ore 22,00, sia un avventore che stava consumando alcolici in strada oltre l’orario consentito. Le sanzioni elevate ammontano ad oltre 5.000 euro.

ROMA – ENTRA NELL’UFFICIO POSTALE DI PIAZZA DANTE E MOSTRA I GENITALI