fbpx
Seguici sui Social

Roma e dintorni

Ostia, dispositivi scolastici anti-Covid: alunni divisi da reti metalliche

Pubblicato

in

Scuola Mar Dei Caraibi Ostia


Palestre usate come aule e reti da cantiere per dividere le classi. Questi i mezzi attualmente utilizzati presso la scuola materna ed elementare di Via Mar dei Caraibi di Ostia per ottemperare alle disposizioni anti-Covid. Parliamo di uno degli istituti scolastici più grandi del litorale romano, che ospita circa 500 bambini. Non si è fatta attendere chiaramente la reazione polemica dei genitori, visibilmente scontenti della soluzione trovata dalla scuola. Oltre a ciò, anche l’assenza dei banchi monoposto e del gel igienizzante ha fatto si che molti genitori abbiano alla fine deciso di portare a casa i propri figli. I dirigenti scolastici hanno comunicato che si tratta di una soluzione temporanea, ma il malcontento non si è placato comunque. Sul tema si è espresso anche il consigliere capitolino Davide Bordoni, che ha dichiarato: “Una palestra con divisori e reti metalliche pericolanti, una scuola trincea; non è quello che chiedono le famiglie ma così sembra essere stato concepito il distanziamento nella Statale “Via Mar dei Caraibi” per tre classi elementari mancano i banchi monoposto e non sono giunte le forniture promesse dal Governo. La dirigenza rassicura che le recinzioni metalliche, saranno solo una misura temporanea ma che resta ugualmente una dimensione inquietante dove cominciare la scuola, ha concluso.

Cronaca

Vergogna al Torrino – bottiglie e piatti in testa ad anziani per rapinarli

Pubblicato

in

torrino


Vergognoso quanto accaduto nel quartiere Torrino: un giovane romano è accusato di aver rapinato due anziani con modalità a dir poco deplorevoli.

Non bastano solo i reati per vergognarsi della propria condatta ma anche le modalità contano: Bottiglie e piatti rotti in testa ai poveri anziani malcapitati. Per questo motivo oggi, un 26enne romano incensurato, è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di aver compiuto due rapine aggravate ai danni di due anziani, avvenute entrambe nel corso dell’estate appena trascorsa.
I fatti sono avvenuti nel quadrante sud della città, al Torrino zona residenziale e tranquilla al punto tale da incoraggiare il balordo a commettere questi reati indegni. I fatti si sono verificati a distanza di poco più di un mese l’uno dall’altro. Grazie all’indagine dei Carabinieri della Stazione di Torrino Nord, il gip ha potuto emettere un’ordinanza che dispone l’arresto ai domiciliari per il ragazzo.

I fatti


I fatti in particolare si riferiscono allo scorso quattro agosto quando una donna di 75 anni mentre transitava in via Deserto del Gobi, è stata colpita con una bottiglia di vetro, prima alle spalle e poi con altri due colpi alla testa, tali da mandare in frantumi la bottiglia. Approfittando dello stordimento della vittima, l’aggressore gli ha rubato la borsa con dentro un cellulare e 100 euro.
Poi ancora non contento, il balordo il 7 settembre sempre nella stessa zona, ha aggredito e tentato di rapinare un uomo di 69 anni: avvicinatosi alle spalle, lo ha colpito in testa con un piatto di porcellana tirato fuori dallo zaino, che per la violenza dell’urto è andato in frantumi. Il rapinatore ha poi frugato nelle tasche dei pantaloni della vittima senza però trovare nulla. L’identificazione del rapinatore è avvenuta grazie all’attivita’ dei Carabinieri della Stazione di Torrino Nord e alla collaborazione dei cittadini del quartiere che hanno fornito notizie utili per lo sviluppo delle indagini, scambiandosi informazioni su social.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?