Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Attualità

Caso Regeni, per l’Egitto il processo è immotivato

PUBBLICITA

La Procura Egiziana in un comunicato: “Non c’è alcuna ragione per intraprendere procedure penali circa l’uccisione, il sequestro e la tortura della vittima poiché il responsabile resta sconosciuto”. E ancora, la Procura generale sostiene che:”parti ostili a Egitto e Italia vogliono sfruttare il caso Regeni per nuocere la relazione tra i due Paesi”. Il comunicato continua aggiungendo che “vista la morte degli accusati, non c’è ragione di intraprendere procedure penali circa il furto dei beni della vittima”. Gli ‘accusati’ cui si riferisce la nota sarebbero un gruppo di 5 persone che era solito rapinare stranieri e i cui membri sono morti in uno scontro a fuoco 4 anni fa.


Ti potrebbe interessare

Primo Piano

Un segnale di grande collaborazione nella ricerca della verità sulla morte di Giulio Regeni. È quanto il premier Conte si aspetta dalla videoconferenza che...

Primo Piano

CASO REGENI Nuova rogatoria dei pm di Roma agli inquirenti egiziani: i dettagli. CASO REGENI Nuova rogatoria dei pm di Roma agli inquirenti egiziani....

Pubblicità