ROMA LIDO Chiusa la stazione Piramide: pendolari nel caos

ROMA LIDO Chiusa la stazione Piramide. E vista l'importanza dello snodo, le conseguenze per i cittadini si fanno sentire.

ROMA LIDO Chiusa la stazione Piramide. Il provvedimento è entrato in vigore quest’oggi e sta già mostrando agli utenti quali siano i suoi effetti. Un nuovo ‘taglio’ che va ad incidere ulteriormente su un servizio già pesantemente lacunoso. E, come se non bastasse, ci si è messa anche la pioggia, che in queste ore sta sferzando fortemente la Capitale, a rendere la situazione ancora più complicata.

A partire da oggi, dal lunedì al venerdì, la tratta sarà dunque percorribile solo tra Lido Centro e Eur Magliana. Tra una corsa e l’altra ci sarà un intervallo (almeno in teoria) di 22 minuti, mentre i convogli Caf attivi saranno quattro, di cui uno solo per gravi evenienze. Ma per il Comitato dei Pendolari le misure non sono sufficienti: “Mancano – fanno notare – corse spazzola e al binario 3 di Magliana non è possibile effettuare lo scambio in entrata con la Metro B. Inoltre nei festivi la frequenza sarà ridotta, su tutta la linea, a 30 minuti“. Qualche notizia positiva però c’è: “Il sabato potrebbero essere riaperte le stazioni finali di Ostia, con treni ogni 22 minuti. La notizia deve essere ancora confermata, ma nel caso sarebbe una cosa buona, l’unica“.

Chi deve andare a Roma quindi da stamattina deve scendere a Magliana e poi cambiare sulla Linea B. Un viaggio da incubo, tra banchine intasate e treni stracolmi. Senza contare le lunghe attese, in particolare tra Ostia, Vitinia e Magliana. E non mancano le reazioni di protesta, effettuate anche alzando la voce. Nei prossimi giorni, con l’uscita di scena di Atac in favore di Cotral, si spera che il quadro rechi qualche miglioramento. Ma intanto a chi si sposta tra città e litorale e viceversa non resta che sopportare. E avere tanta tanta pazienza.