GIORNO DEL RICORDO Raggi: “Bisogna parlare di più delle foibe”

GIORNO DEL RICORDO Raggi, sindaco di Roma, ricorda i martiri delle Foibe con la commemorazione all’Altare della Patria.

GIORNO DEL RICORDO Raggi ricorda i martiri delle foibe e l’esodo giuliano-dalmata che colpì, durante e dopo la seconda guerra mondiale, gli italiani a causa della politica comunista del maresciallo Tito. Oggi come non mai, dopo un complice periodo di silenzio durato settanta anni, bisogna ricordare quei martiri e parlare delle foibe. E’ dello stesso avviso il sindaco di Roma Virginia Raggi, che ha commemorato le vittime all’Altare della Patria. Queste le sue parole sul profilo Facebook: “Ricordiamo le vittime delle Foibe Istriane e dell’Esodo Giuliano-Dalmata, una pagina dolorosa della nostra Storia che dobbiamo sempre assicurarci non venga dimenticata. Abbiamo il compito di risarcirli mantenendo viva la memoria di quei giorni tragici del Novecento. Bisogna parlarne di più, a partire dalle scuole dove si forma e si consegna il Ricordo alle nuove generazioni, dove esso si traduce in impegno quotidiano, affinché gli orrori del passato non si ripetano. Dedico un pensiero particolare e saluto con affetto agli esuli giunti nella nostra città”.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

ROMA, RAGAZZO ACCOLTELLATO: DUE FERMI >>> LEGGI QUI

 

Ti potrebbe interessare