Offese a Mihajlovic prima di Atalanta Lazio – La Polizia locale si difende dalle accuse

Offese a Mihajlovic

Offese a Mihajlovic prima di Atalanta Lazio – La Polizia locale si difende dalle accuse.

Offese a Mihajlovic prima di Atalanta Lazio – La Polizia locale si difende dalle accuse. Il tecnico del Bologna, ex difensore e tifoso biancoceleste, è stato trattenuto a stento da alcuni poliziotti fuori dallo stadio Olimpico prima della finale di Coppa Italia. L’allenatore serbo, vittima di un insulto razzista (“zingaro di m…“) non è riuscito a trattenersi e si stava scagliando contro chi lo aveva offeso. Inizialmente si era parlato di un tifoso laziale: la famiglia di Mihajlovic e poi lo stesso tecnico hanno smentito le prime versioni dell’accaduto, accusando invece un poliziotto. Accuse cui quest’oggi i vertici della Polizia locale hanno voluto rispondere con una nota ufficiale.

In merito alle offese indirizzate al tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, il Comando della Polizia Locale di Roma Capitale esprime sdegno e dispiacere per l’accaduto, ma le affermazioni contenute in un post pubblicato sul profilo Instagram da parte della moglie dell’allenatore, che indicano un agente della Polizia Locale come “probabile” responsabile, ancor prima che siano stati svolti i dovuti accertamenti, è un fatto grave che rischia solo di alimentare ulteriore odio nei confronti di chi indossa una divisa. Il Corpo si mette a disposizione per raccogliere la denuncia nel caso la famiglia Mihajlovic abbia certezza di quanto dichiarato“.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare