Vaccino al tabacco – La novità ‘green’ arriva dalla Thailandia

Vaccino al tabacco - Contro il dilagare della variante Omicron scende in campo l'arma 'green'

vaccino al tabacco thailandia
Ultimo aggiornamento:

Vaccino al tabacco, è possibile? Per un gruppo di scienziati asiatici sì. L’equipe – rivela Il Messaggero – starebbe lavorando ad un siero anti Covid a carattere ‘vegetale’. E che, secondo i primi test, sarebbe in grado di murare l’accesso al nostro corpo anche del ceppo sudafricano. Le sperimentazioni avrebbero avuto inizio nel 2020. Per quelle sull’uomo occorrerà però attendere la prossima primavera. Si tratta comunque di un farmaco rivoluzionario, in grado di prevenire l’infezione servendosi delle proprietà delle foglie di tabacco.

VACCINO AL TABACCO, I DETTAGLI

Su tutte, la loro velocità di crescita, che, spiegano gli esperti, permette di “trasformarle da seme in vaccino in un mese“. In più, la tecnologia utilizzata è giudicata “altamente adattabile“. E anche per la realizzazione la tempistica non è biblica: “Occorrono – proseguono – 10 giorni per produrre un prototipo e circa tre settimane per testarne il funzionamento“.

DECRETO FESTIVITA’, TUTTE LE REGOLE