Aurelio, identificato l’uomo bloccato nel tunnel per 8 ore: come sta e cosa rischia

Aurelio, uomo bloccato nel tunnel per 8 ore. Indagini in corso per far chiarezza sulla vicenda

Aurelio, uomo bloccato nel tunnel per 8 ore. Un episodio davvero da film quello che si è consumato nel pomeriggio di ieri in via Innocenzo XI. La vittima, un 30enne romano, ha dovuto attendere a lungo incastrata sei metri sotto terra prima che i soccorritori la salvassero. Subito trasportata al Policlinico Gemelli, sarà dimessa già oggi in giornata. Intanto gli inquirenti sono al lavoro per capire cosa sia successo e perchè: il sospetto è che l’uomo stesse tentando di scavare un cunicolo in modo da poterlo utilizzare per compiere un furto.

Uomo bloccato nel tunnel Aurelio
Policlinico Gemelli

UOMO BLOCCATO NEL TUNNEL: TRE FERMATI

Proprio a questo proposito, il 30enne nei prossimi giorni sarà sottoposto ad interrogatorio. E intanto gli è stata comminata una denuncia con l’accusa di danneggiamento e crollo colposo. Stessa sorte anche per le altre tre persone fermate non lontano dal teatro della vicenda. Due di esse, di origine napoletana, devono rispondere di resistenza, in quanto avrebbero provato a darsi alla fuga dopo aver visto i Carabinieri. Alcuni degli indagati sarebbero inoltre già noti alle forze dell’ordine per reati inerenti il furto.

UOMO BLOCCATO NEL TUNNEL: QUALE L’OBIETTIVO?

Ma sotto la lente di chi indaga c’è anche l’obiettivo del presunto colpo. Sviluppi in proposito potrebbero giungere nei prossimi giorni dall’ascolto del proprietario del locale da cui è partito lo scavo. Al momento dell’esecuzione dei lavori, l’immobile era privo di arredi e non si esclude che la banda possa averlo preso in affitto. Così come si ipotizza che da lì i malviventi potrebbero aver provato a raggiungere una delle due banche presenti nelle vicinanze. Una distanza di poche centinaia di metri, che avrebbero provato a coprire senza essere visti.

1 commento

I commenti sono chiusi.

ULTIME NOTIZIE