🟥 ULTIME NEWS

🟥 ULTIME NEWS

Open Arms Salvini, l’ex Ministro di nuovo in aula: “Rischio 15 anni”

Open Arms Salvini, è di nuovo scontro. L’attuale Ministro delle Infrastrutture torna dietro al banco degli imputati. Le accuse a suo carico vanno dal sequestro di persona al rifiuto di atti d’ufficio. Ne deve rispondere in relazione alla vicenda dell’agosto 2019, quando, da titolare del Viminale, non diede l’ok allo sbarco della nave Ong con a bordo 147 migranti. Insieme a lui, saranno chiamati a deporre anche altri esponenti dell’allora governo in carica. Tra essi, il premier Giuseppe Conte e i ministri Di Maio e Lamorgese, i quali daranno la loro versione dei fatti dall’Ucciardone di Palermo.

OPEN ARMS SALVINI, LA LEGALE: “PRONTA UNA DENUNCIA”

Rischio 15 anni di carcere per aver difeso l’Italia e i suoi confini, salvando vite e facendo rispettare la legge“, il commento sui social di Salvini. Che poi si concede una battuta sui testimoni dell’accusa: “Non ci faranno annoiare“. Il leader della Lega sarà assistito dall’avv Giulia Bongiorno, che a inizio udienza ha fatto sapere di aver pronta una denuncia. “Sarà depositata lunedì in 6 Procure“, spiega una nota del Carroccio. L’esposto riguarderebbe la vicenda del sommergibile della Marina Venuti, il quale aveva documentato l’attività della Ong senza poi informare nè i magistrati nè il Parlamento.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE