Vaccino spray nasale, anche nel Lazio la novità contro l’influenza

Il vaccino spray nasale è la sorpresa della campagna anti malanni di stagione, al via in questi giorni anche nel Lazio. Via ago e punture e dunque bimbi più tranquilli nell’affrontare l’inoculazione. Che immetterà nel nostro corpo un siero ‘vivo attenuato quadrivalente’: in sostanza, al suo interno ci sono dei batteri vivi, la cui azione è stata tuttavia attenuata e quindi resa scevra da fattori nocivi. Ad effettuare la somministrazione, in maniera del tutto gratuita, saranno i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Gli esperti raccomandano di effettuarla agli over 60 e ai bambini tra i 6 mesi e i 6 anni.

VACCINO SPRAY NASALE E QUARTA DOSE COVID, LE PAROLE DI D’AMATO

A sottolineare l’importanza di tale operazione l’Assessore regionale alla Sanità D’Amato. Che ha sottolineato anche la necessità di fare la quarta dose del vaccino anti Covid: “Dobbiamo metterci in sicurezza. I richiami li possono fare tutti, dai 12 anni in su, e ovviamente sono fortemente raccomandati per gli anziani e le persone fragili. Vediamo che c’è una ripresa dell’attività del Covid, il che era abbastanza chiaro alla luce anche dei dati autunnali e del prossimo inverno. Mi aspetto che il prossimo governo prosegua con forza questo percorso, sarebbe un grave errore far andare perso il lavoro di oltre due anni“.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE