Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Ultime Notizie Roma

Sequestrata 13 kg di marijuana: veniva nascosta tra l’erba light

Sequestrata 13 kg di marijuana

PUBBLICITA

Sequestrata 13 kg di marijuana che veniva nascosta nell’erba light per farla confondere: arrestati padre e figlia

Sequestrata 13 kg di marijuana – Gli agenti del Commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma durante un normale controllo per controllare la regolarità della commercializzazione di canapa a Furbara, hanno individuato un capannone in affitto di color nero predisposto per lo stoccaggio e l’essiccamento dell’erba light. I titolari, oltre a possedere questo esercizio, hanno anche diversi campi per la coltivazione nel Comune di Fiumicino. All’interno del capannone, sono state trovate 2339 cassette piene di canapa per un peso totale di circa 6 quintali, ventilate da 12 potenti ventilatori e 8 deumidificatori.

PROSEGUE

La pattuglia, ha deciso di approfondire le verifiche dopo aver visto qualcosa di sospetto nell’essiccamento che al primo impatto sembrava incompatibile o superfluo per la ommercializzazione e la legge n. 242 del 2016 considera lecita solo la canapa delle varietà iscritte nel catalogo comune della specie di piante agricole. Così, hanno preso un campione della sostanza per sottoporlo al narcotest al Reparto Antifrode e Controlli dell’Agenzia Dogane Monopoli dell’aeroporto di Fiumicino e questo, è risultato positivo al principio attivo THC. Il capannone è stato immediatamente sequestrato.

Da successivi controlli effettuati con l’aiuto di un consulente tecnico nominato dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, è emerso che tra l’ “erba light” vi erano nascosti quasi 13,5 Kg. di marijuana con un principio attivo notevolmente superiore a quello consentito, idonei al confezionamento di circa 7000 dosi. I titolari dell’azienda agricola sono stati iscritti nel registro degli indagati per produzione illegale di sostanze stupefacenti. Le investigazioni sono tutt’ora in corso e i poliziotti stanno verificando se la sostanza fosse destinata a rifornire “negozi” o se invece fosse indirizzata direttamente allo spaccio.

Ti potrebbe interessare

Mondo

Ronaldo toglie la Coca Cola durante la conferenza stampa per quale motivo?

Coronavirus

Pipistrelli vivi nel laboratorio di Wuhan: importanti rivelazioni dall'Australia

X Municipio

Ostia Uomo accoltellato in strada: già individuato il colpevole?

Attualità

Caso Astrazeneca, il vaccino non convince, ma l'Ema ribadisce che è valido per tutti

Pubblicità