fbpx
Seguici sui Social

Cronaca

Roma, omicidio nella notte in zona Marconi: svolta nelle indagini

Pubblicato

in



L’omicidio si è consumato ieri notte, intorno alle 2, all’latezza del civico 43 di via Borghesano Lucchese, zona Marconi. La vittima è un cameriere di 43 anni, Emanuele Mattei, ucciso con una coltellata. Immediate le segnalazioni al 112 da parte di diversi residenti che hanno sentito urla e rumori nella zona di Piazzale della Radio.

La ricostruzione degli eventi

Mattei avrebbe avuto una lite con due uomini che si trovavano all’interno di un’auto. La vittima avrebbe poi perso la pazienza e avrebbe iniziato a prendere a calci la portiera dell’auto. Il gesto ha causato la discesa dall’auto di uno dei due, che lo avrebbe colpito ocn una coltellata, mortale, per poi fuggire a bordo della macchina. Due i sospettati, fermati dai carabinieri poco dopo i fatti. Gli agenti del Nucleo Radiomobile di Roma, del Nucleo Operativo della Compagnia Trastevere e della Stazione Porta Portese sono infatti riusciti a rintracciare velocemente i due , uno dei quali è stato poi fermato a via Pacinotti. Per uno di loro, un uomo di 48 anni, è stato poi convalidato l’arresto; sembrerebbe infatti che sia stato lui l’autore del delitto, anche se ancora non si sa quale sia il movente che lo ha spinto.

Cronaca

Racket delle bancarelle – Il funzionario preparava i ricorsi per Tredicine

Pubblicato

in

tredicine


Una di quelle notizie che non vorresti mai leggere. L’ex responsabile dell’ufficio Disciplina e Rotazioni del Comune di Roma, Alberto Bellucci era in costante contatto con i Tredicine dai quali avrebbe ricevuto denaro e regali. Il funzionario comunale, a cui spettava il compito di assegnare le postazioni degli ambulanti, arrivava, secondo quanto accertato da Guardia di Finanza e Polizia di Roma Capitale, a preparare addirittura i ricorsi per la famiglia Tredicine. Dalle intercettazioni di alcuni commercianti ambulanti e non solo escono fuori queste dichiarazioni “Finché c’è Alberto la categoria non trema.”. Nell’ordinanza il gip Francesco Patrone scrive che il funzionario “quasi quotidianamente contattava direttamente alcuni commercianti ambulanti per informarli del compimento di atti del Dipartimento, e con la stessa frequenza veniva a propria volta contattato per l’effettuazione di consulenze o pareri che lo stesso Bellucci si presta a predisporre anche in contrasto con posizioni espresse dall’Amministrazione comunale ovvero degli stessi atti amministrativi del proprio Dipartimento”.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?