Seguici sui Social

Spettacoli e TV

Sanremo 2024: Eventi e momenti salienti della seconda serata

Pubblicato

il

Sanremo 2024: Eventi e momenti salienti della seconda serata

La seconda notte del Festival di Sanremo 2024 è passata e qui riportiamo cosa è accaduto per coloro che non sono riusciti a partecipare o a rimanere svegli fino alle 2 del mattino. È sicuro dire che probabilmente non vedremo John Travolta tornare in Italia per un po’. Se saranno le circostanze saranno favorevoli e lui non si offenderà troppo, c’è possibilità che possa ancora godersi qualche vacanza italiana, ma sarà difficile. Ciò è dovuto principalmente all’imbarazzante scherzo di cui è stato fatto protagonista.

Non inizieremo a descrivere l’evento dall’inizio, ma questo incidente merita sicuramente di essere menzionato. È avvenuto in un momento casuale, quasi a metà dello spettacolo. Pur potendo tollerare l’abituale invito a ballare con Mr Sabato sera senza dover uscire dai propri schemi con brani come Staying alive e You Never Can Tell, la più grande delusione è che Amadeus non è Uma Thurman. A peggiorare le cose, Fiorello ha cercato di fare il simpaticone proponendo il ballo del qua qua, complete di un tutorial con cappelli a forma di becco. Era realmente troppo.

Tuttavia, se cerchiamo di trovare qualche aspetto positivo in tutto questo, sarebbe Giorgia all’apertura della seconda serata. Senza accenno alcuno di divismo, ha conquistato il pubblico con il suo talento. Con il suo sguardo penetrante e la sua voce che tocca il cuore, è stata in grado di regalare allo spettacolo un momento indimenticabile. Nonostante l’assenza di Marco Mengoni, Giorgia ha saputo intrattenere il pubblico, non poco.

La seconda notte ha visto l’esibizione di quindici artisti. Sono stati introdotti da altri quindici artista che si esibiranno il 8 Febbraio e che a loro volta sono stati presentati da altri quindici che si sono esibiti il giorno prima. Può sembrare complicato, ma in realtà non lo è. Le performance sono tutte divenute più familiari, alcune di queste hanno anche iniziato a evocare empatia nel pubblico. Un esempio è l’interpretazione di Dargen D’Amico di Onda alta, che ha di nuovo scosso l’Ariston.

Ci sono stati due momenti particolarmente toccanti: il monologo di Giovanni Allevi sulla sua malattia e la dichiarazione degli attori di Mare Fuori contro la violenza sulle donne. Nel frattempo, il pubblico è stato coinvolto, e può essersi anche incontrato con un matrimonio. Molti hanno ipotizzato che tutto ciò porterebbe punti al Fantasanremo, che è essenzialmente l’evento clou da tre anni a questa parte. Alla fine, Amadeus ha annunciato anticipate conclusioni, nonostante il recupero fosse minimo: solo dieci minuti.

Fonte

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA