Seguici sui Social

Cronaca

Attimi di paura a Roma – Allarme bomba in banca

Pubblicato

in



Roma – Attimi di paura nella Capitale: allarme bomba in due banche: uno presso la Bpm di piazzale Flaminio, l’altro in un istituto nei pressi del Mise

Il primo allarme è scattato intorno alle 10:15. A chiamare i carabinieri il personale della Banca Popolare di Milano della filiale di Piazzale Flaminio. Venite, ci hanno chiamato per segnalare una bomba all’interno del nostro istituto”. Immediatamente sono scattati i protocolli di sicurezza e sul posto sono sopraggiunti i militari della stazione Flaminio, i vigili del fuoco e la polizia locale di Roma Capitale per la gestione del traffico. Sono state chiuse le strade limitrofe e gli artificieri sono entrati all’interno della banca per esaminare i pacchi e buste sospette. Tutti i controlli sono risultati negativi.

Intorno a mezzogiorno, poco dopo che gli artificieri avevano terminato l’intervento a piazzale Flaminio, è arrivata la seconda chiamata anonima che ha segnalato un altro pacco bomba, stavolta all’interno di una banca nei pressi del Mise, il Ministero dello Sviluppo Economico. L’allarme è arrivato mentre era in corso una protesta da parte di alcuni lavoratori della catena Chef Express proprio davanti al Ministero. Sul posto i carabinieri della compagnia Roma Centro e gli artificieri, i vigili del fuoco e la polizia locale di Roma Capitale. Anche in questo caso si è trattato di falso allarme.

Pubblicità

Cronaca

Roma, ladro rincorso dalla polizia si nasconde in un cassonetto

Pubblicato

in

Di

Cassonetto


Il giovane dopo un tentato scippo si è dato alla fuga per poi  nascondersi in un cassonetto

Roma. Ieri mattina in Via a Merulana, intorno alle 10.30, un 23enne ha derubato una passante infilandole la mano in borsa per sottrarle il portafoglio. Alcuni agenti di polizia in transito nella zona hanno notato la scena e hanno provato quindi a bloccarlo. Il ragazzo, bloccato dai poliziotti, si è prima  difeso a calci e pugni, poi si  è divincolato e si è nascosto in un cassonetto dell’immondizia in via Gucciardini. Nel mentre era stata allertata un’altra pattuglia del commissariato Esquilino, che lo ha trovato e fermato. Un passante ha poi consegnato agli agenti lo zainetto di cui il 23enne si era liberato durante la fuga. Dentro, la polizia ha trovato indumenti con ancora l’etichetta attaccata. Gli agenti non sono ancora  riusciti a risalire al negozio di appartenenza. Il 23enne è stato arrestato per tentata rapina impropria e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA