Guerra Italia – Chi può essere arruolato nell’Esercito ? Uomini, donne e limiti di età

Guerra Italia, in caso di escalation in Ucraina, se la situazione peggiorasse chi verrebbe richiamato alle armi

Guerra Italia
Guerra Italia
Ultimo aggiornamento:

Guerra Italia o una possibile terza guerra mondiale sono tra gli scenari peggiori che possiamo aspettarci. La grave crisi tra Russia e Ucraina, con i cittadini ucraini mandati a combattere con i fucili, ha impaurito il popolo italiano, soprattutto sui social : “Posso essere chiamato alle armi anche io ?”. A questa domanda oggi daremo una risposta.

GUERRA ITALIA – LA CHIAMATA ALLE ARMI

Secondo la nostra Costituzione, l’Italia rinnega ogni forma di guerra. Come viene riportato dall’articolo numero 11 : “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie a un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni”.

GUERRA ITALIA – IL PATTO CON LA NATO

Nonostante questa premessa, l’Italia può comunque essere chiamata alle armi dalla NATO, associazione che comprende i 30 stati membri del Patto Atlantico firmato nel 1949. Con la situazione odierna, essendo l’Ucraina un paese non facente parte della NATO, l’Italia non può intervenire. Se la Russia decidesse però di invadere le vicine Polonia, Romania, Estonia, Lettonia e Lituania la situazione cambierebbe.

Guerra Italia - Nato in Ucraina
Guerra Italia – Nato in Ucraina
GUERRA ITALIA – LA NORMATIVA SULLA LEVA MILITARE

In considerazione di quanto previsto dall’articolo 11, in caso venissimo attaccati scatterebbe un meccanismo di difesa e come riporta l’articolo 52 comma 1 è sacro dovere del cittadino la difesa della patria. Nel nostro caso la leva militare difatti non è stata abolita, ma sospesa e poi resa volontaria. Una possibile chiamata in guerra però potrebbe ripristinarla come viene previsto dall’articolo 1929 del codice militare. La reintroduzione può avvenire soltanto con un decreto del Presidente della Repubblica, previa delibera del Consiglio dei ministri e SOLTANTO se il personale di servizio è insufficiente. In un simile scenario la priorità arriverebbe dal personale militare volontario cessato dal servizio da non più di cinque anni. Verrebbero però esclusi dalla chiamata le Forze di Polizia locale, di stato, penitenziaria e i Vigili del Fuoco.

UOMINI, DONNE E LIMITI DI ETA’

Per quanto riguarda sesso e limiti di età per essere arruolati : Possono essere chiamati alle armi sia donne che uomini. Si può rifiutare la chiamata solo in caso di gravi malattie, se gestori di un’impresa familiare e con gravi problemi economici. Per le donne si può rifiutare la chiamata se in gravidanza.

  • da 15 a 17 anni si può concorrere per le Scuole Militari;
  • da 17 a 26 anni comincia il percorso per diventare Marescialli (28 anni per chi è già militare);
  • da 17 a 22 anni è possibile accedere all’Accademia Militare (termine elevato fino a tre anni per chi è già militare);
  • da 18 a 25 è possibile diventare Volontari in Ferma Prefissata di 1 anno;
  • fino a 32 anni è possibile concorrere come Ufficiali a Nomina Diretta;
  • fino a 38 come Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata;
  • fino a 54 anni per gli Ufficiali della Riserva Selezionata.

SEGUICI SU FACEBOOK

REGIONE LAZIO – SANZIONI RUSSIA : “SOSPESO VACCINO SPUTNIK”