ambulante positivo Sabaudia
ambulante positivo Sabaudia

ROMA Bordoni (Lega): “Tuteliamo i lavoratori regolari, non gli abusivi”

Il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni chiede una maggior tutela per i lavoratori e le attività commerciali in regola.

“Abusivi indisturbati, regolari affossati, sit-in degli ambulanti a Montecitorio e proteste in via dei Cerchi sotto l’Assessorato al Commercio”: così in una nota il consigliere in Regione Davide Bordoni (Lega – Salvini Premier) riassume le condizioni dei lavoratori, in regola e non, nella Capitale. “Padri e madri di famiglia che chiedono di poter lavorare”, prosegue, “costretti a ribadire che i trasferimenti dei banchi e delle postazioni in aree non commerciali stanno a significare la fine delle loro attività. Non solo il Covid-19 ha causato la sospensione dei mercati, delle fiere e delle sagre, ma né il Governo né l’Amministrazione di Roma Capitale intendono offrire alternative o soluzioni alla categoria degli operatori su area pubblica”. E aggiunge: “Basta con spostamenti, delocalizzazioni e sostegno mancato”. Ci sono “attività regolari, partite iva che pagano le tasse, in alcuni casi anche titolari di licenze storiche, a cui la sindaca Raggi preclude il confronto e vorrebbe relegare in luoghi e strade poco frequentate dai passanti”, ma “lavorare in queste condizioni porta le attività a chiudere”. “Invece di rifiutare gli incontri”, conclude Bordoni, “chiediamo alla Giunta Raggi di dare ascolto agli operatori al fine di trovare una soluzione che tuteli i livelli occupazionali in un periodo di grave crisi economica”.

Al via lo sgombero del campo nomadi del Foro Italico