BLACK LIVES MATTER Italia e Austria unite sull’inchino a favore del movimento

BLACK LIVES MATTER Italia e Austria hanno preso la loro decisione sull’inginocchiarsi contro il razzismo.

BLACK LIVES MATTER Italia e Austria inginocchiate oppure no? Un dilemma che in queste ore sta facendo molto discutere. Forse anche più della stessa partita, che, lo ricordiamo, vale l’accesso ai quarti di Euro 2020. Ma la soluzione della questione in questo momento sembra avere decisamente la priorità.

Da casa Italia, dopo un iniziale momento di incertezza (ribadito in conferenza stampa da Bonucci), nelle ultime ore sembra essere arrivata una risposta chiara e netta: gli azzurri – rivelano Corriere della Sera e Repubblica – si aggregheranno a ciò che faranno gli austriaci. Un modo per dimostrare quanto Mancini & co rispettino gli avversari. Anche se, c’è da precisare, al momento nessuna delle squadre ha informato l’Uefa sul possibile gesto di sostegno al Movimento.

Sul fronte austriaco, invece, si è espresso Alaba: di fronte ai giornalisti, il centrocampista non ha escluso di aderire ad un gesto “molto positivo, che ha aiutato a sensibilizzare sul problema del razzismo“. Sarebbe la prima volta in questo Europeo per loro. I quali sperano tuttavia non si ripeta quanto accaduto nell’amichevole del 3 giugno contro l’Inghilterra: lì furono gli uomini di Foda ad adeguarsi all’inchino degli avversari, ricevendo però in risposta sonori fischi dai propri sostenitori.

ALL’INIZIO PERO’ L’ITALIA ERA PER IL NO