Infortunio Spinazzola, oggi gli esami: “Tornerò presto”

Infortunio Spinazzola, attesa per l’esito degli esami. Ma la situazione sembra essere piuttosto grave. Le ultime.

L’infortunio Spinazzola ha dato un tocco di amarezza ad una serata altrimenti da sogno. A Monaco di Baviera, mentre il Belgio cadeva sotto le bombe azzurre targate Barella-Insigne, l’esterno della Roma faceva altrettanto sotto i colpi della malasorte. Le mani sul volto e le lacrime a bordo campo, mentre gli venivano prestati i primi soccorsi, facevano già presagire la gravità della situazione. Poi dallo staff medico della Nazionale la terribile conferma: lesione al tendine d’Achille della gamba sinistra.

Per il verdetto definitivo ci sarà tuttavia da aspettare ancora qualche ora: Spinazzola, dopo essere rientrato a Coverciano insieme ai compagni, si recherà infatti a Roma. Partirà intorno all’ora di pranzo, accompagnato dal prof. Ferretti. Una volta nella Capitale, sarà subito sottoposto agli accertamenti del caso. Le sensazioni che filtrano non sono però buone: c’è infatti poco ottimismo che la prima diagnosi possa essere ribaltata. E sarebbe una mazzata non da poco: lo stop previsto sarebbe infatti di 4-6 mesi.

Una previsione che, se confermata, costringerebbe l’esterno a lasciare definitivamente il ritiro azzurro per far ritorno al club d’appartenenza. Lui sui social ostenta ottimismo (“Tornerò presto“). Tutto però dipenderà dagli esami. L’Italia e la Roma attendono. E incrociano le dita. Il tutto mentre nella Capitale già si festeggiava l’arrivo di Mourinho.