Il nonno di Scamacca arrestato a Roma per aggressione

Il nonno di Scamacca arrestato a Roma: nuovi guai in casa dell'ex attaccante giallorosso

Il nonno di Scamacca arrestato a Roma. Il fermo ha avuto luogo a Fidene, una zona alla periferia nord della Capitale. 66 anni, coltello in pugno, ha fatto irruzione all’interno di un bar. Qui si è servito dell’arma per rivolgere minacce di morte ad un’altra persona, presente anch’essa nell’esercizio. Quest’ultima ha vissuto attimi di puro terrore, con l’uomo che, in stato evidente di alterazione, forse dovuto all’alcol, le ha fatto arrivare la lama a cortissima distanza dalla gola. Fortunatamente, il subitaneo intervento delle forze dell’ordine ha impedito che la situazione potesse ulteriormente degenerare. Per il 66enne sono così scattate le manette ai polsi: deve rispondere di minacce aggravate, detenzione d’arma e resistenza a pubblico ufficiale.

Non è la prima volta che membri della famiglia dell’attaccante scuola Roma incorrono in problemi con la giustizia: lo scorso anno, infatti, il padre entrò nel centro sportivo di Trigoria e prese a sprangate le auto dei dirigenti, distruggendole. Un episodio che gli costò una denuncia.