Autovelox Cassazione – Arriva la sentenza che fa felici gli automobilisti

Autovelox Cassazione - Buone notizie per tutti coloro che hanno ricevuto una sanzione per eccesso di velocità

autovelox cassazione

Autovelox Cassazione, quella di oggi è decisamente una giornata storica. Sì perchè i giudici hanno stabilito che, se un Autovelox commina una contravvenzione, questa può essere impugnata o annullata. Ad una condizione: il dispositivo di controllo elettronico non deve essere ben visibile. Ciò vale anche se è preceduto da un cartello che ne segnala la presenza. A decretarlo un’ordinanza dello scorso 8 febbraio, la 4002, che cita un pronunciamento del Tribunale di Vicenza. Il Codice della Strada incassa così un’interpretazione in senso più restrittivo, mentre lo Stato vede aprire le porte dei Tribunali a masse di automobilisti multati con i ricorsi in mano.

AUTOVELOX CASSAZIONE, I DETTAGLI DELLA SENTENZA

La norma – scrivono i magistrati – è sancita dall’articolo 142 co. 6 bis del Cds ed è valida sia per le postazioni fisse che per quelle mobili. Il pronunciamento si riferisce al caso di un automobilista beccato a guidare a 62 km/h in un tratto in cui il limite era di 50. Multato, aveva presentato ricorso, spiegando che l’Autovelox era fermo a bordo strada e privo dei colori istituzionali. Sia il Giudice di Pace che il Tribunale avevano però respinto l’iniziativa. Cosa che invece non ha fatto la Corte di Cassazione.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK