Spid minorenni, arrivato il via libera: tutte le info

Spid minorenni, è ufficiale. A dare l’ok l’Agid, l’Agenzia per l’Italia Digitale, che, con la determinazione 51 dello scorso 3 marzo, ha fornito tutte le regole. Queste ultime varieranno a seconda se a fare richiesta è un under o un over 14: alla prima categoria sarà infatti consentito un accesso limitato e controllato dai genitori. Il progetto è al momento in una fase sperimentale, poi, a partire da giugno 2023, in base ai risultati, si deciderà se renderlo effettivo. Grazie ad esso, comunque, anche i giovanissimi italiani avranno contatto con la Pubblica Amministrazione, in maniera totalmente sicura e scevra da pericoli per i propri dati personali.

SPID MINORENNI, COME OTTENERLO

La richiesta dovrà essere effettuata dai genitori o da chi ne fa le veci. Questi dovrà rivolgersi a chi gestisce il proprio Spid, utilizzando le credenziali di livello 2. A quel punto, servirà inserire i dati del minore, dichiarare di esserne responsabile genitorialmente e autorizzare il ricevimento delle notifiche. Effettuate tali operazioni, il sistema genererà due codici: uno per il genitore e uno per il ragazzo, che servirà per la verifica. L’iter si concluderà con l’ok alla gestione condivisa del nuovo profilo tramite un servizio ad hoc.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE