LA NOSTRA STORIA Massimo Ghini

Massimo Ghini nasce a Roma il 12 ottobre del 1954. Attore di teatro e di cinema, doppiatore tra i più richiesti. Vanta anche diverse parti in televisione in film tv e serie di successo. Ha svolto anche il ruolo di conduttore televisivo, sia in Rai che in altre reti nazionali.

Il primo amore di Ghini però è stata la politica. Figlio di un partigiano di Parma finito nel campo di Mauthausen. L’influenza paterna si manifesta in lui attraverso la politica, sul fronte di sinistra. Ghini si dà da fare con l’attivismo militante sin dagli anni ’70 e il suo impegno gli vale anche una carica istituzionale con l’elezione a consigliere comunale nel partito del Pds nel comune di Roma.

Allo stesso tempo la recitazione, principalmente teatrale, è una sua grande passione. A questa si aggiungono le attività di doppiatore e speaker radiofonico. Le prime soddisfazioni lavorative come attore le ottiene come animatore di villaggi turistici. Verso la metà degli anni ’70 partecipa a diversi spettacoli teatrali lavorando con registi come Franco Zeffirelli, Giorgio Strehler, Giuseppe Patroni Griffi e Gabriele Lavia. Intanto si lega a Fabrizio Bentivoglio e Armando De Razza in una profonda amicizia, con i quali condivide un appartamento a Roma, poco prima di sposare Paola Romano. La prima moglie che gli darà i figli Leonardo e Margherita, in un’unione sentimentale tanto fulminea quanto bruciante e che si concluderà con una separazione.

IL CINEMA E LA TV

Nel 1979 esordisce al cinema ottenendo una piccola parte in “C’era una volta la legge”. La partecipazione gli schiude le porte della televisione e prende parte a diverse produzioni in quelli che si chiamavano sceneggiati. Nel 1981 recita in “Anna Kuliscioff”, nel 1982 in “Delitto di Stato” e in “Il Diavolo di Pontelungo”, nel 1983 in “Tre anni” e l’anno dopo in “La maschera e il volto”. Sempre nel 1984 Giuseppe Bertolucci lo inserisce nel cast di “Segreti segreti”. Recita con Stefania Sandrelli e Alida Valli. Due anni dopo bissa con la Sandrelli nel “La sposa era bellissima”.

Il 1988 è la volta di “Compagni di scuola”, cult movie della commedia italiana. Il cast è d’eccezione: oltre a Massimo Ghini ci sono Christian De Sica e Nancy Brilli. Proprio con la bellissima attrice si lega in una relazione amorosa che li porterà al matrimonio. Il terzo per l’attore romano, dopo il secondo fallimentare matrimonio con Federica Lorrai, che gli ha dato altri due figli, i gemelli Lorenzo e Camilla. Anche con la Brilli poi la relazione finirà.  Sempre nel 1988 prende parte al film tv “La sposa era bellissima”. Nel 1990 viene chiamato per “Italia-Germania 4-3”.

DOPPIATORE

Diventa anche uno dei doppiatori più apprezzati d’Italia. Presta la voce ad alcuni dei migliori divi di Hollywood, come nel film “Via da Las Vegas” del 1995 dove doppia Nicolas Cage. Nel frattempo recita con Ugo Tognazzi e Harvey Keitel in “Zitti e mosca” del 1990. Dal 1995 inizia a recitare nelle fiction più seguite d’Italia, come “Celluloide”. Due anni dopo recita in “La tregua” e, sempre nello stesso anno, ne “Il carniere”.

Nel 1999 è nel film “Un tè con Mussolini”. Secondo molti la sua migliore interpretazione ma il film non viene particolarmente apprezzato da critica e pubblico. Nel 2000 prende parte a “Un sogno per la vita” e “Gli amici di Gesù – Maria Maddalena”. L’anno dopo si specializza nella fiction recitando in “Commesse” e “Papa Giovanni – Ioannes XXIII” del 2002, “La cittadella” del 2003, e “Imperium – Augusto”.

I ‘CINEPANETTONI’

Dopo “La Omicidi”, “Edda” e “Meucci” del 2005, inizia a lavorare al fianco di Christian De Sica nei ‘cinepanettoni’. Il regista Neri Parenti lo vuole in “Natale a Miami” nel 2005, “Natale a New York” dell’anno dopo e “Natale a Rio” e “Natale a Beverly Hills” del 2008 e del 2009. Nel 2007 oltre a “Piper” Ghini prende parte anche al film impegnato “Guido che sfidò le Brigate Rosse”.

Anche il regista Paolo Virzì lo vuole per “Tutta la vita davanti” del 2008. Nel 2010 torna al cinema per “Natale in Sudafrica”. Nel 2011 partecipa come concorrente e vince il format televisivo “Lasciami cantare!”. Nello stesso anno conduce il programma televisivo “Delitti Rock” su Rai Due. Nel 2012 recita e canta nel musical “La cage aux folles”. Convinto da Sabrina Ferilli partecipa al progetto del nuovo canale Agon Channel conducendo la serata lancio del canale insieme a Simona Ventura. In coppia con Christian De Sica nel 2015 torna al cinema con il cine-panettone “Vacanze ai Caraibi – Il film di Natale”. Nel 2016 è protagonista accanto a Vincenzo Salemme del film “Non si ruba a casa dei ladri”. Nel 2018 partecipa al film corale “A casa tutti bene”.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

Ti potrebbe interessare