Rete di pusher nei licei romani: 22 studenti indagati

Una vera e propria rete di pusher nei licei romani, con base nel prestigioso Istituto Virgilio. Una rete ben ramificata ed organizzata.

Una rete di pusher nei licei romani, organizzata e collaudata, che però, grazie ad una lunga inchiesta dei Carabinieri sta per essere sgominata. L’indagine riguarderebbe 22 studenti, di cui otto minorenni, accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Un vasto giro di droga che parte dal Liceo Virgilio ma che non si limita solo ad esso: la rete di pusher infatti, è estremamente conosciuta tra gli studenti di diverse scuole nei quartieri di Monteverde, Prati e Trastevere. Il gruppo comunicava tra loro attraverso Telegram, il servizio di messaggistica istantanea che permette di cancellare le conversazioni dopo averle lette. I Carabinieri sono però riusciti ad intercettare i telefoni di molti di questi baby-pusher, e adesso l’inchiesta volge veramente al termine.

INTANTO TRAGEDIA A NETTUNO>>>LEGGI QUI

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare