Controlli al Colosseo, nonostante il daspo sorpresi ancora a vendere abusivamente

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno eseguito un’attività di controllo volta al contrasto dell’abusivismo commerciale, del degrado e di ogni forma di illegalità nell’area del Colosseo.

Trenta cittadini stranieri identificati e 10 sanzionati, per un totale di circa 60.000 euro, originari principalmente del Bangladesh. Tutti senza fissa dimora e tutti già sanzionati, in passato, con cosiddetto “daspo urbano”, sorpresi a vendere abusivamente la loro merce a passanti e turisti. I Carabinieri hanno sequestrato oltre 500 articoli. Bottigliette d’acqua, occhiali da sole, aste per selfie, e dispositivi elettronici, quali auricolari per cellulari e carica batterie portatili (powerbank). Questi erano privi del tutto o in parte dei requisiti di legge relativi all’etichettatura. La merce inoltre non riportava né indicazioni sulla provenienza né istruzioni in lingua italiana.