GUIDONIA Maxi sequestro di stupefacenti sulla A1: due fermati

GUIDONIA Maxi sequestro di stupefacenti sulla A1: l'operazione dei Carabinieri

GUIDONIA Maxi sequestro di stupefacenti sulla A1. Ad effettuarlo, nella giornata di sabato, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli. I quali hanno contestualmente fermato le due persone cui era stato affidato il trasporto della ‘roba’. Si tratta di due uomini, un romano di 46 anni e un 29enne di origine campana, da tempo nel mirino delle forze dell’ordine. E proprio quest’ultimo dettaglio si è rivelato fatale per loro, a cui non è bastato nemmeno viaggiare a velocità non troppo elevata per scampare alla fine della propria attività illecita. Avvenuta nei pressi del casello di Guidonia, notoriamente tra i centri dello spaccio su Roma: è qui infatti che i pusher spesso si danno appuntamento per stabilire dove ognuno di loro dovrà effettuare lo smercio.

In possesso dei due uomini i Carabinieri hanno rinvenuto un quantitativo di droga davvero notevole: ben 42 chili di cocaina purissima, nascosti nel portabagagli. La coppia l’aveva già divisa in panetti, metà dei quali era finito nell’auto di uno dei pusher e metà in quella dell’altro. I due, sempre per non destare sospetti, avevano infatti deciso di viaggiare ognuno per proprio conto, ma senza perdersi eccessivamente di vista. Fortunatamente i Carabinieri sono riusciti a fermarli prima che immettessero la droga nel mercato: in questo modo gli hanno sottratto un guadagno illecito di almeno 2 milioni di euro. Dopo averli arrestati, i militari stanno ora lavorando per capire dove la destinazione finale dello stupefacente.