Riscaldamenti Roma, Gualtieri firma l’ordinanza, le date e la temperatura massima da rispettare

Riscaldamenti Roma. Dopo giorni di tentennamento è arrivata l’ordinanza del Sindaco sui riscaldamenti della Capitale, con molte deroghe.

RISCALDAMENTI ROMA – LA NOTA UFFICIALE DEL COMUNE

Il provvedimento siglato dal Sindaco Gualtieri prevede l’entrata in funzione degli impianti termici a partire dal 21 novembre 2022. Gli impianti potranno restare in funzione fino al 31 marzo 2023.

L’ordinanza stabilisce anche la temperatura massima consentita: 17 gradi per gli edifici industriali ed artigianali e 19 per tutti gli altri. In ogni caso è prevista una tolleranza di due gradi centigradi.

Altro aspetto contemplato nel provvedimento è quello delle ore di accensione. I riscaldamenti potranno restare in funzione per massimo 10 ore al giorno, da scegliere nella fascia oraria che va dalle 5 alle 23.

Previste numerose deroghe. Il periodo di accensione ed il numero massimo di ore non valgono per ospedali, cliniche, case di cura, scuole materne e nidi, piscine, saune e sedi di rappresentanze diplomatiche o internazionali che non siano ubicati in stabili condominiali, edifici che ospitano attività industriali, artigianali e assimilabili “nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione”.

L’ordinanza prende in considerazione anche l’ipotesi di previsioni metereologiche favorevoli che potrebbero determinare un’anticipazione del periodo di spegnimento degli impianti, o eventualmente anche stabilire riduzioni di temperatura ambientale massima consentita.

Qui il testo dell’ordinanza completa

SEGUICI SU FACEBOOK

EURO 2032 A ROMA

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE