🟥 ULTIME NEWS

🟥 ULTIME NEWS

Cgil Ama, è scontro sui rifiuti di Roma: “Pronte le carte bollate”

Cgil Ama, la coda polemica può avere inizio. Al centro sempre la solita questione: i rifiuti. E quell’emergenza perenne riaffacciatasi dopo Natale. Di chi la responsabilità? Il sindacato la imputa alla stessa municipalizzata capitolina. E minaccia di adire le vie legali contro l’ultimo provvedimento che ha messo in atto. “Roma è sporca – scrive il segretario regionale Natale Di Cola – e Ama continua ad assumere dirigenti senza selezioni o con procedure discutibili“. Il primo rappresentante dei lavori la definisce una “procedura lampo“, instaurata “sotto le feste” e mirata ad inserire in organico “il sesto dirigente da agosto a oggi“.

CGIL AMA, BOTTA E RISPOSTA SUI RIFIUTI

Ma da via Donizetti non hanno intenzione di restare con le mani in mano: “Il Campidoglio intervenga. Altrimenti anche questa vicenda finirà nell’esposto che stiamo preparando per la Corte dei Conti“. E la replica di AMA non si fa attendere: “Abbiamo rispettato tutte le regole. La selezione ci ha dotato di professionalità di cui finora eravamo privi, di grande qualità e urgente necessità“. La municipalizzata sottolinea soprattutto l’importanza di “reclutare il responsabile dello sviluppo delle Ama di municipio“. E accusa la Cgil di volersi occupare, tra l’altro in maniera maldestra, del management aziendale.

CGIL AMA, INTERVENGONO ANCHE LE OPPOSIZIONI

Intanto, mentre le due parti si fronteggiano, in città il quadro rifiuti è sempre più critico. Le immagini, diffuse sui social, dei cassonetti stracolmi e delle pile di cartone lungo le strade infervorano le opposizioni. “Roma è una pattumiera a cielo aperto“, denunciano. Mentre Ama, di contro, fa sapere che “la pulizia e la raccolta si stanno svolgendo regolarmente” e che “quasi tutti i rifiuti (tanti) prodotti nella notte di Natale sono stati raccolti entro ieri“. Lo sforzo tra impiantistica e operatori è stato immane, conferma la giunta PD. Ma gli avversari non mollano e temono ripercussioni per la prossima visita degli ispettori Expo 2030.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE