🟥 ULTIME NEWS

🟥 ULTIME NEWS

Allarme ragno violino, il centro antiveleni del Gemelli smorza i toni

Allarme ragno violino, il centro antiveleni del Policlinico Gemelli smorza i toni.

Allarme ragno violino, dal Gemelli arrivano rassicurazioni riguardanti la pericolosità dei morsi dell’aracnide. Una fobia che si è rapidamente sparsa nella Capitale e non solo. La scheda, elaborata da Maurizio Soave, esperto di Tossicologia, vuole fare chiarezza sul caso: Il ragno violino non è aggressivo. E’ un animale schivo e solitario, non attacca e si difende solo se disturbato. È sempre stato presente in Italia. I casi di morsi sono da sempre raccolti e documentati dai Centri antiveleni. Non esistono dati in favore di una particolare significatività della riproduzione del ragno violino e in ogni caso non si può parlare di fenomeni di infestazione. Cosa fare in caso di sospetto morso? Nella stragrande maggioranza dei casi il morso provoca fenomeni locali di scarso significato clinico (arrossamento, prurito, irritazione). Non è assolutamente appropriato allarmarsi recandosi nei Pronti Soccorso. In altri casi il morso può provocare una lesione della cute di tipo emorragico e necrotico che non differisce da quelle provocate da altre tossine biologiche come ad esempio quelle di altri ragni, degli imenotteri (api, vespe, calabroni), animali marini, etc”.

ANTIDOTI O TRATTAMENTI

“Non esistono antidoti o trattamenti farmacologici specifici per il morso. Nei rari casi in cui si manifestano lesioni significative (necrosi) il trattamento è supportivo e sintomatico e farmacologico (antibiotici, cortisonici). In altri rari casi può essere necessaria la toilette chirurgica della lesione”.

INTANTO IL GIP ACCOGLIE LA RICHIESTA DI SCARCERAZIONE PER PARNASI>>>LEGGI QUI

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE