Bambino rischia di annegare in piscina. I carabinieri indagano

Si era raccomandato subito con gli organizzatori del centro estivo che suo figlio non sapeva nuotare. Eppure il bambino rischia di annegare in piscina. Ancora da chiarire la dinamica.

Lunedì 2 luglio, il primo giorno di campus all’Universal club di Morlupo, un bambino rischia di annegare in piscina. Il bimbo era andato in arresto cardiaco, l’avevano rianimato e lo stavano trasportando con l’eliambulanza al Gemelli di Roma. Una tragedia scampata. Ancora non è chiaro cosa sia successo in quei pochi istanti.

Sul caso indagano i carabinieri della stazione di Bracciano, diretti da Alessandro Papuli. Dalle prime verifiche e dal racconto di alcuni testimoni si sarebbe trattato di un incidente. Il bambino si sarebbe avvicinato alla piscina tuffandosi senza braccioli. Ma al vaglio ci sarebbero anche altre ipotesi come la spinta in acqua da parte di altri ragazzi.

Quando è stato tirato fuori gli hanno fatto un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca fino all’arrivo dei soccorsi. Il bambino è rimasto in terapia intensiva per due giorni ed è ancora ricoverato in ospedale nel reparto di pediatria da dove, si spera, verrà dimesso sabato.

[irp posts=”124321″ name=”Bambino rischia di annegare in piscina. I carabinieri indagano”]

SEGUICI SU FACEBOOK E METTI UN LIKE>>>CLICCA QUI

ALLARME BOMBA IN UN SUPERMERCATO>>>CLICCA QUI

 

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE