ROMA I detenuti lavoreranno in giro per la città

Roma I detenuti potranno lavorare per la città aiutando loro stessi, infatti il progetto si chiama “Mi riscatto per Roma”

Roma i detenuti avranno delle ottime chance

Una bella iniziativa quella presentata dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, dalla sindaca Virginia Raggi, dall’ad di Atlantia e Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci. I detenuti del carcere romano, saranno inizialmente 15 (con l’intento di arrivare a 50), andranno per le città di Roma per risanare le buche e le strade. Il tutto partirà a settembre, però prima i detenuti dovranno seguire dei corsi della durata di 2 mesi e mezzo e alla fine, riceveranno un attestato professionale. Scrupolosa la modialità di scelta dei detenuti, infatti hanno tutti pene ridotte e bassa pericolosità. L’intento è quello di riuscire a ricostruire le strade anche grazie al loro aiuti. Per i primi tempi si occuperanno delle strade adiacenti al carcere di Rebibbia, poi se la cosa dovesse andare per il meglio, diventeranno dei laboratori di formazione detenuti.

SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI LE PAROLE DI PALLOTTA

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE