Seguici sui Social

Roma Nord

Pronta la bonifica dello stadio Flaminio. E il rugby…

Pubblicato

il

Dopo Campo Testaccio, pronta la bonifica dello stadio Flaminio. Arriva l’annuncio tanto atteso da parte di Daniele Frongia

Finalmente! E’ pronta la bonifica dello stadio Flaminio, dopo che per anni è stato abbandonato a se stesso senza un reale progetto di riqualificazione. Quest’oggi è arrivato l’annuncio da parte di Daniele Frongia, assessore allo sport di Roma. Queste le sue parole: “Dopo Campo Testaccio toccherà al Flaminio. I cittadini ci hanno chiesto di riqualificare questi due impianti storici e noi lo faremo. Inoltre c’è un progetto per riportare la nazionale azzurra di rugby a giocare in questo stadio. Ci vorrà qualche mese per fare il tutto“.

SEGUICI SU FACEBOOK, DIVENTA NOSTRO FOLLOWER

CALCIO, CRISI ROMA, FACCIA A FACCIA TECNICO E SQUADRA

Cronaca

Incidente autobus a Monte Mario, fra i feriti dello scontro anche una neonata

Pubblicato

il

Monte Mario, Scontro tra bus a Roma, tra i feriti anche una neonata

Cronaca Roma – Un incidente avvenuto nel primissimo pomeriggio a Monte Mario, periferia nord di Roma, ha causato nove persone ferite e molta paura. Un autobus ha perso il controllo, schiantandosi prima contro un altro bus parcheggiato e poi contro un terzo autobus in movimento e pieno di passeggeri. Tra i feriti c’è una bimba di soli 2 mesi insieme alla giovane madre.

L’incidente è avvenuto in via Cesare Castiglioni, vicino alla stazione ferroviaria di Monte Mario. L’autista di un autobus della Roma Tpl (il 998) uscendo dal capolinea ha perso il controllo del veicolo, colpendo un altro autobus in sosta e una macchina. Successivamente, il bus fuori controllo ha centrato un altro autobus, l’913 dell’Atac, che stava passando in quel momento. L’impatto è stato violento, con vetri in frantumi e danni anche a un’altra auto parcheggiata, a un segnale stradale e a un marciapiede.

Dei nove feriti, otto sono stati portati in ospedale dal servizio di emergenza 118. Fortunatamente, nessuno è in pericolo di vita, ma quattro persone sono in condizioni più gravi e sono state ricoverate in ospedali diversi. Tra di loro c’è una donna di 31 anni con la figlia di 2 mesi, portati al policlinico Gemelli.

I vigili hanno sequestrato il bus della Roma Tpl e stanno indagando sulle cause dell’incidente. Alcuni testimoni hanno suggerito che potrebbe essere stato causato da un guasto tecnico, considerando la perdita di controllo del conducente del bus coinvolto. Gli accertamenti sono comunque ancora in corso.

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha espresso la sua preoccupazione per l’incidente e ha offerto il sostegno della città ai feriti e alle persone coinvolte. La presidente della commissione capitolina Pari Opportunità Michela Cicculli ha mostrato solidarietà alla neomamma e alla neonata ferite nell’incidente, auspicando una rapida chiarificazione delle cause dello scontro e un pronto recupero per tutti i feriti.



Continua a leggere

News

Studente romano riceve nota, patrigno massacra preside: 90 giorni prognosi

Pubblicato

il

I fatti sono avvenuti lo scorso 15 marzo all’Istituto Paritario San Gabriel di via della Giustianiana a Roma Nord. Il patrigno ha massacrato il preside di fronte al ragazzino dopo il rifiuto di cancellare il provvedimento disciplinare.

Si chiama Raimondo Pietroletti, di professione fa il dirigente scolastico e, nei suoi compiti, anche quello di parlare con genitori e famiglie dei problemi degli alunni. Ma quando il patrigno di uno studente arriva a scuola per parlare di una nota disciplinare che gli è stata comminata da un insegnante, non si aspettava di finire vittima di una brutale aggressione. Invece è finito in ospedale e infine dimesso con 90 giorni di prognosi per guarire dalle lesioni ricevute.

La vicenda risale allo scorso 15 marzo ed è avvenuta all’istituto paritario San Gabriele, in via della Giustiniana, siamo nel quadrante Nord di Roma, ed è raccontata sulle pagine della cronaca del quotidiano Il Tempo. Quando il compagno della madre del ragazzino ha saputo di quella nota disciplinare comminata allo studente per aver preso a parolacce un insegnante, si è presentato a scuola come una furia e pretende di parlare con il preside e lo minaccia di conseguenze se non avesse cancellato quella nota.

Di fronte al rifiuto del preside Pietroletti scatta il pestaggio, brutale, avvenuto per di più davanti agli occhi terrorizzati del figlio piccolo che implorava il genitore di smetterla. Inutili i tentativi di collaboratori e personale docente di fermare la violenza di quell’uomo che sembrava visibilmente alterato. Il preside è stato soccorso dal 118 e trasferito in ospedale, mentre sul posto sono giunte le forze dell’ordine che hanno denunciato l’uomo. Un episodio che, per la sua gravità, è stato trasmesso alle famiglie con una comunicazione ufficiale. Anche il Ministero dell’Istruzione da quanto si apprende si è attivato tramite l’Avvocatura dello Stato.

Esprimo la vicinanza, mia e del Ministero al dirigente scolastico dell’istituto San Gabriele di Roma”, ha affermato il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara: “La ferma condanna dell’accaduto e l’augurio, con tutto il cuore, di pronta guarigione al dirigente Pietroletti non bastano, perché chi aggredisce un lavoratore della scuola aggredisce l’Istituzione stessa. È mio dovere – ha concluso il ministro – portare avanti, con determinazione, come sto facendo quotidianamente, ogni misura utile a ripristinare la cultura della legalità e del rispetto a tutela di tutta la comunità scolastica“.

Fonte



Continua a leggere

Cronaca

Gulliver Otttavia, Rissa tra ragazze schiaffi e capelli in aria

Pubblicato

il

Rissa tra ragazze in un centro commerciale di Roma: schiaffi e capelli in aria.

Botte da orbi al Centro commerciale Gulliver in zona Ottavia. L’esistenza di possibili osservatori non impedisce alle due giovani donne di proseguire con la loro disputa. Sono le 18.00 e al piano superiore del centro commerciale Gulliver di Ottavia, nella periferia nord-ovest di Roma, due ragazze, ciascuna accompagnata dalla propria madre, sembrano non preoccuparsi di dare spettacolo. Una collisione, forse involontaria, è la causa del problema.

Secondo quanto riporta il Messaggero, le due giovani donne coinvolte nel problema iniziano a minacciarsi dopo un iniziale scontro accidentale. La controversia prosegue sulle scale mobili, con cattiverie e insulti volanti: tuttavia, le parole spiacevoli e volgari non sembrano più sufficienti. Allontanandosi dalla diplomazia, le ragazze iniziano a picchiarsi. Inizialmente, senza paura di strappare una ciocca o due, iniziano a tirarsi i capelli; poi la situazione scoppia: schiaffi e anche calci. Questo non è decisamente un bello spettacolo, specialmente per i più piccoli frequentatori del centro commerciale, che guardano la scena con gli occhi spalancati.

Le madre delle due ragazze coinvolte nel combattimento tentano per prime di separarle, ma senza successo. Di conseguenza, l’intervento di alcuni coetanei delle ragazze diventa necessario. Con il supporto dei passanti inorriditi dalla scena e con l’uso di una certa forza, riescono a separarle e le due sembrano calmarsi.

La folla rimane sbalordita, si chiede cosa sia successo e rimane perplessa dal comportamento delle due ragazze, che non si sono preoccupate di chi stava attorno a loro e non hanno considerato le conseguenze delle loro azioni, lasciandosi andare all’istinto. Fortunatamente, la rissa viene sedata. Giovanna G., che era lì per lo shopping, commenta: “Non ho mai visto nulla di simile”

Fonte



Continua a leggere

Cronaca

17enne arrestato. Madre e nonna all’ospedale. Tutta colpa della droga

Pubblicato

il

17enne arrestato

I Carabinieri della Stazione Roma Tomba di Nerone hanno arrestato un giovane di 17 anni, originario della Colombia, sospettato di aver commesso reati gravi, tra cui tentata estorsione aggravata e maltrattamenti in famiglia.

L’intervento delle forze dell’ordine è avvenuto il 27 gennaio, quando sono stati chiamati presso un’abitazione in via Pico, al quartiere Trionfale nel XV Municipio. La madre e la nonna del ragazzo, che è tossicodipendente, hanno denunciato che, durante una lite, il giovane avrebbe colpito la madre con calci e pugni al fine di ottenere denaro per l’acquisto di sostanze stupefacenti. Inoltre, avrebbe minacciato la nonna con un coltello quando è intervenuta nel conflitto.

Entrambe le donne sono state trasportate presso l’ospedale “Villa San Pietro-Fate Bene Fratelli” dal personale sanitario del 118, dove sono state curate per le contusioni subite e successivamente dimesse.

Come ci riferisce il comunicato stampa delle forze dell’ordine, il 17enne è stato arrestato e portato dai Carabinieri al Centro di Prima Accoglienza Minori in via Virginia Agnelli, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma.



Continua a leggere

Cronaca

Incendio nel quartiere Trionfale in un palazzo di 5 piani. Un decesso

Pubblicato

il

Incendio nel quartiere Trionfale

Incendio a Roma nel quartiere Trionfale, a due passi dal Don Orione. I Vigili del fuoco di Roma intorno alle sei di sera sono stati chiamati per un incendio in un appartamento di un palazzo di 5 piani in via dei Giornalisti 64.

L’incendio si è sviluppato al piano primo di un edificio di sei. Sono stati evacuati dallo stabile invaso dal fumo diversi inquilini, ma all’interno dell’appartamento in fiamme è stato rinvenuto il corpo di una donna priva di vita. L’intervento è tutt’ora in corso anche se la situazione è sotto controllo.



Continua a leggere

Roma Nord

Rifiuti davanti a Starbucks: caffetteria multata, scatta chiusura alla terza infrazione

Rifiuti davanti a Starbucks: caffetteria multata, scatta chiusura alla terza infrazione

Pubblicato

il

Montagna di rifiuti davanti a Starbucks: caffetteria multata, scatta chiusura alla terza infrazione

Starbucks multato per montagna di rifiuti davanti al locale a Roma

Una caffetteria Starbucks a Prati, Roma, è stata sanzionata con una multa di 300 euro a seguito della scoperta di una montagna di sacchi gialli dell’immondizia ammassati proprio davanti all’entrata del locale.

La situazione ha suscitato polemiche e malcontento tra i cittadini del quartiere, con la foto della scena che è stata pubblicata su un gruppo Facebook locale, diventando rapidamente virale.

La vicenda come riporta Fanpage ha attirato l’attenzione anche delle istituzioni, con un consigliere di maggioranza del Municipio I di Roma che ha commentato l’accaduto e chiesto un intervento di controllo da parte dell’Azienda Municipale Ambiente di Roma (AMA) e della “Tutela Ambientale”.

Stefano Marin, assessore ai Rifiuti del Municipio I, ha sottolineato l’importanza del rispetto delle regole e ha dichiarato che le attività commerciali devono operare nel rispetto dell’ambiente e delle normative vigenti.

La caffetteria Starbucks ha risposto alla situazione affermando il proprio impegno nella riduzione dei rifiuti e il rispetto dell’ambiente.

La catena ha dichiarato che i rifiuti fotografati fuori dal negozio riflettono una misura temporanea, in linea con le normative, e che sono stati rimossi poche ore dopo da AMA.

Inoltre, Starbucks ha assicurato di lavorare a stretto contatto con le istituzioni locali per gestire la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, in attesa che venga implementata una soluzione permanente con AMA per consentire uno stoccaggio adeguato degli stessi.

La multa inflitta al locale è solo la prima sanzione, con la possibilità di chiusura in caso di ulteriori infrazioni.



Continua a leggere

Roma Nord

Montesacro, donna tenta di rapire una bimba davanti alla scuola

Montesacro, donna tenta di rapire una bimba davanti alla scuola

Pubblicato

il

Montesacro, donna tenta di rapire una bimba davanti alla scuola

Montesacro, donna tenta di rapire una bimba davanti alla scuola

Come riportato dal Messaggero venerdì mattina si sono verificati momenti di panico all’ingresso della scuola materna ed elementare “Alberto Manzi” di via Valdarno, nel quartiere Espero vicino a Montesacro, a causa del tentativo di rapimento di una bimba di tre anni.

La madre stava accompagnando la figlia all’istituto comprensivo quando una donna ha cercato di strappare la bambina dalle sue braccia. Alcuni genitori, richiamati dalle urla disperate della madre, sono prontamente intervenuti per sventare il folle tentativo di rapimento. La donna è stata fermata dagli agenti delle volanti e consegnata agli operatori del 118. La situazione è stata definita come un gesto di una squilibrata.

I testimoni hanno descritto la donna come avesse gli occhi spiritati e si è appresa che era riuscita a introdursi nei giardini della scuola materna ed elementare.

Diverse persone hanno affermato di averla vista aggirarsi nei dintorni e muoversi tra i bambini anche nelle settimane scorse. Quando ha cercato di allontanarsi portando via la bambina, è stata bloccata dalle altre mamme e sono state allertate le autorità competenti.

La presunta rapitrice, molto agitata, non è stata in grado di giustificare il suo gesto ed è stata consegnata alle cure dei sanitari.

 



Continua a leggere

Roma Nord

Apre a Roma un nuovo Starbucks : ecco dove

Apre a Roma un nuovo Starbucks : ecco dove

Pubblicato

il

Apre a Roma un nuovo Starbucks : ecco dove

Il nuovo Starbucks a Roma nel Rione Prati: una sorpresa piacevole

Il recente debutto del nuovo Starbucks a Roma nel quartiere di Prati, in Via Cola di Rienzo, ha suscitato molto interesse. Nonostante si tratti di un normale locale della catena di caffetterie, presenta caratteristiche uniche che lo differenziano dagli altri punti vendita Starbucks.

Una storia di successo in una terra di caffè

Starbucks ha sempre avuto difficoltà a farsi strada in Italia, un paese noto per il suo amore per il caffè. Tuttavia, la recente apertura di questo nuovo locale nel cuore di Roma presenta un’opportunità interessante per la catena di caffetterie. In precedenza, Starbucks si era affermato solo in contesti non residenziali, come stazioni ferroviarie e centri commerciali. Quindi, la decisione di aprire un vero e proprio Starbucks in un quartiere residenziale come Prati rappresenta un cambiamento significativo nel target di clientela.

Il pubblico e l’atmosfera

Durante i primi giorni di apertura, il locale è stato frequentato da una varietà di clienti, tra cui residenti del quartiere, studenti, famiglie e lavoratori. Questo nuovo Starbucks ha attirato un pubblico giovane e dinamico, ma anche una buona presenza di persone della media borghesia, tipica del Rione Prati. L’atmosfera accogliente ha reso il locale un potenziale nuovo punto di ritrovo per la comunità locale.

Caratteristiche distintive

Il caffè servito presso il nuovo Starbucks ha ricevuto apprezzamenti per la sua qualità superiore rispetto a quella dei bar circostanti. Inoltre, il locale offre una varietà di cibi di qualità, compresi i dolci vegani. Il prezzo, se confrontato con altri bar della zona, risulta essere competitivo, offrendo un’esperienza complessivamente gradevole e conveniente.

Fonte : Roma Today.



Continua a leggere

Cronaca

Roma l’incendio sul Grande Raccordo Anulare crea rallentamenti e code

Pubblicato

il

Roma

Da poco prima dell’una che a Roma, sul grande Raccordo Anulare, i Vigili del Fuoco della capitale stanno intervenendo per un incendio di sterpaglie all’altezza dell’uscita Pisana.

Sono state inviate quattro autobotti più l’elicottero “Drago 156” per un sorvolo di ricognizione. Al momento l’incendio é sotto controllo e si stanno svolgendo le operazioni di bonifica. Risulta tutt’ora chiusa al traffico la corsia esterna per via del fumo. Non risultano feriti.

Aggressione, “lo tenevano in quattro”



Continua a leggere

Roma Nord

Campagnano – Si schianta ultraleggero. Illeso il pilota

Pubblicato

il

A Campagnano si è schiantato un ultraleggero. Illeso il pilota.

La sala operativa dei Vigili del Fuoco è subito intervenuta alle ore diciannove nella valle del baccano, sullo stradone lungo al campovolo aviosuperficie la Celsetta per l’esplosione e l’incendio di un ultraleggero andato fuori pista nel momento dell’atterraggio.

Il pilota è riuscito ad uscire dall’abitacolo prima che il velivolo si schiantasse.
Il personale de vigili del fuoco intervenuto, mentre spegneva l’incendio del velivolo ormai completamente distrutto si adoperava per soccorrere anche il pilota in attesa del 118, per il trasporto verso l’ospedale. Sul posto i carabinieri e polizia per accertare la dinamica dell’incidente.



Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA